Silvia domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 08/02/2016

Milano

Non riesco a fidarmi

Buongiorno, sono una ragazza di 20 anni e da 5 anni sono fidanzata con un ragazzo.
Con lui va tutto bene, tranne la mia continua preoccupazione, gelosia ed insicurezza.
Ogni volta che esce voglio sapere dove va e quando torna a casa perché se no faccio fatica a dormire.
Oltre a questo non riesco proprio a fidarmi, sono sempre in paranoia che possa tradirmi.
Credo che tutta questa mia insicurezza sia dovuta alla mia relazione precedente di un anno (storia a distanza ma lo vedevo quasi ogni weekend), in cui ogni volta ricevevo messaggi da ragazze che dicevano che mi tradiva, queste persone hanno pure reso un inferno il mio compleanno continuando a chiamarmi per insultarmi.
Credo di esserci stata talmente male che ora non riesco più a fidarmi, anche se l'attuale fidanzato cerca di fare il possibile per dimostrami che mi ama.
Cosa potrei fare per uscire da questa situazione? Per smettere di essere paranoica?
Grazie a chi mi risponderà!

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Giorgia Fantinuoli Inserita il 09/02/2016 - 12:10

Cara Silvia,
Penso che potresti cominciare con il parlarne apertamente al tuo fidanzato, spiegandogli cosa ti rende insicura e ti fa soffrire. Se il tuo problema è la fiducia in questo modo puoi cercare di ricostruirla nella relazione sentimentale e ripartire da lì. Dato che sai che il tuo ragazzo ti ama e che avete una solidità alle spalle di cinque anni, potrà capirti meglio e potrete affrontare insieme le difficoltà. Se poi il grado di sofferenza è troppo alto e te la senti di lavorare su di te, ti consiglierei di andare a capire da dove origina la tua insicurezza e la tua gelosia (l’esperienza precedente di cui parli è sicuramente determinante, ma credo che l’origine di tanta preoccupazione possa trovarsi più indietro nel tempo nelle esperienze che hai vissuto), magari con l’aiuto di un professionista.
Dott.ssa Giorgia Fantinuoli

Dott.ssa Alessia Signorelli Inserita il 07/03/2016 - 14:59

Cara Silvia, piacere di conoscerla. Sa, nessun nostro comportamento o emozione è "casuale".. sarebbe interessante quali legittime ragioni ha per sentirsi così. Quello che può fare intanto con lui è cercare di parlarci, spiegargli come si sente, e capire come insieme potete fare per ovviare a questa difficoltà. Lei intanto potrebbe lavorare iniziando una terapia individuale per capire l'origine di tali vissuti, per mettere in moto un cambiamento e per evitare che questo copione si ripresenti da qui in avanti. Resto a disposizione per approfondimenti o informazioni, un caro saluto Dott.ssa Signorelli - Psicoterapeuta Milano www.alessiasignorelli.com

Dott.ssa Christina Marchetto Inserita il 08/02/2016 - 16:32

Gentile Silvia, ne ha mai parlato con il suo attuale ragazzo? Lui ha mai dato motivo di temere qualche tradimento? Per uscire da questa situazione forse lei dovrebbe capire alcuni aspetti della sua vita, ma anche del livello della sua autostima, forse lei non si ritiene abbastanza per il suo ragazzo?
Le suggerisco di intraprendere un periodo di consulenza per indagare a fondo su alcuni aspetti della sua vita e le emozioni che le procurano.
A disposizione, anche in video consulenza, Dott.ssa Marchetto Christina
www.christinamarchetto.it