Alessandra domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 23/12/2015

Massa Carrara

Ex ragazzo

Sono una ragazza di 21 anni e mi ritrovo a vivere in una situazione non più sostenibile. Sono stata fidanzata quasi due anni con un ragazzo che poi mi ha lasciato a febbraio. La nostra relazione ai miei occhi funzionava più che bene ma a quanto pare non era la stessa cosa per lui. Fino al giorno prima che mi lasciasse non mi ha fatto intendere nulla , era presente come sempre ma poi me lo sono visto arrivare sotto casa in lacrime dicendomi che era finita senza una motivazione. A me è crollato il mondo addosso e da li la mia vita è cambiata completamente . Dopo una settimana ci eravamo rivisti lui mi ha chiesto scusa e disse che mi amava ancora ma dopo tre giorni mi ha ridetto basta . Lui era il mio punto di forza perché la mia famiglia è un disastro completo e in lui io trovavo un rifugio e ero e sono innamorata persa...il primo mese è stato un vero e proprio disastro il dolore era incontenibile poi da lì a poco lui si è subito rimesso con un altra e io non sono riuscita ad accettare questa cosa perché poi lui non mi ha dato modo di spiegarmi ne di avere un confronto con lui ...si è solamente limitato a chiudere tutti i punti e basta ...dopo nove mesi io sto ancora male per lui e per quanto mi sia sforzata anche di uscire con altri ragazzi la situazione non migliora ...nell'ultimo mese mi sono ridotta anche a non uscire più per non rischiare di incontrarlo con lei perché è una sofferenza ogni volta ...nemmeno i miei amici non sono più disposti ad ascoltarmi perché l'unico consiglio che sanno darmi è quello di andare avanti ma io non ci riesco perché lui era veramente la mia unica fonte di felicità e ora stare senza di lui non è possibile perché mi manca in tutto quello che faccio. Io vorrei sapere che cosa posso fare ? Perché voglio andare avanti e stare meglio

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Loredana Ragozzino Inserita il 30/12/2015 - 21:55

Cara Alessandra, comprendo il suo stato di dolore, la fine di una relazione è equivalente a un lutto vero e proprio che necessita di tempo affinchè venga elaborato. Provi a prendere in considerazione di rivolgersi a uno specialista nel settore psicologico. Lei si trova in un momento di forte crisi e ha bisogno di un supporto per affrontare questo periodo e a ritrovare per gradi la sua autostima, senza forzarsi a nuove frequentazioni a cui non è affatto pronta. Per qualsiasi domanda rimango a disposizione.
D.ssa Loredana Ragozzino