piccoladonna domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 23/09/2015

Lecco

Tradimento

Buongiorno, ho scopertoda circa 1 mese che il mio compagno mi tradiva con un'altra donna da 8 mesi. tra di noi le cose non andavano sessualmente bene. conviviamo da 10 anni e abbiamo un figlio di 5. Dalla sua nascita il sesso è praticamente nullo. Lui dice che non mi vedeva come donna ma come madre e basta. Non abbiamo ovviamente risolto il problema e nemmeno ci abbiamo provato ...non so perchè...paura vergogna pudore...boh.. Ora lui dice che vuole stare con me e nostro figlio e riprovare ad innamorarsi di me (si, perchè con l'altra era nel pieno della fase iniziale dell'innamoramento ...emozioni forti). E' andato da una psicologa di coppia per un primo incontro e ora ci devo andare anche io in quanto vuole vedere (la psicologa) se c'è ancora qualche possibilità di recupero e quindi procedere con una terapia di coppia oppure no....
Io ovviamente sono disponibile, lo amo e vorrei ripartire....
Lui in casa sembra sereno ma non mi sfiora con un dito....non un abbraccio una carezza....dice che non vuole illudersi/mi. Cosa ne pensate? Io ho capito che il tradimento è stata una conseguenza di un problema nostro e anche se non è giusto....capisco e perdono per quanto mi è possibile...

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Martina Fabbrizzi Inserita il 24/09/2015 - 06:57

Empoli
|

Gentile Piccoladonna,
Comprendo il suo stato d'animo e la sua sofferenza,
spesso capita, dopo la nascita di un figlio, che la sessualità nella coppia subisca un blocco, per molti motivi: per problemi precedenti che con la nascita del bambino non hanno avuto il tempo per essere risolti, perché l'uomo ha paura e non vede la donna come compagna ma solo come figura materna, quasi idealizzata.. Questo sembrerebbe essere il caso.. Spesso, come psicologa, mi occupo di coppia e di come fare ritrovare alla coppia l'intimità dopo un figlio. è un lavoro emotivamente faticoso ma se il suo compagno dice di volerci provare, e lei è disposta a farlo, tramite una terapia di coppia, credo sia il modo migliore.
Non si tratta di colpe, dell'uno o dell'altra, si tratta molto spesso di comunicare, di scoprirsi e di riscoprirsi, di ricostruire un rapporto intimo che è cambiato nel tempo perché la coppia attraversa delle fasi, come la vita, a cui spesso è difficile adattarsi.
Certo il tradimento è uno degli eventi che ha scatenato la turbolenza familiare, immagino, ma lei lo ha perdonato quindi credo che la terapeuta che vi seguirà saprà sicuramente la strada da percorrere...

Con i migliori auguri
Dott.ssa Martina Fabbrizzi