Sabrina domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 09/08/2015

Il mio compagno è andato con le prostitute

Salve, sono in gravidanza all'8 mese e il mio compagno mi ha confidato che dopo essersi fatto di cocaina è andato con le prostitute...io sono oltre che spaventata per possibili malattie sessualmente trasmissibili, anche per il suo problema con la droga...mi sento impotente, lui mi chiede aiuto e comprensione, dice che non è un vero tradimento perchè per lui è stato solo un gioco, vorrei scappare lontano ma col pancione è tutto più difficile....non so che fare...voglio solo piangere.... cosa fare?

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Giuseppe Del Signore Inserita il 15/08/2015 - 16:16

Viterbo
|

Gentile Sabrina,

forse state dando all'evento un peso diverso, con tutto ciò che ne comporta per il mantenimento di un adeguato benessere di coppia.
Queste esperienze non andrebbero sminuite perché potrebbero essere il campanello d'allarme di una condizione profonda di malessere, che il suo compagno cerca di tamponare con droghe e comportamenti sessuali a rischio.
Talvolta l'assunzione di cocaina può dare origine a dei "craving" sessuali, una sorta di frenesia dove diventa difficile rimandare e controllare gli impulsi.
E' chiaro che quello della droga è comunque un problema che andrebbe affrontato in psicoterapia ed eventualmente con un supporto farmacologico (psichiatrico). Se la situazione è particolarmente grave è il caso di vagliare anche l'ipotesi del Ser.T.

Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo clinico e forense, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicoanalitica
www.psicologoaviterbo.it

Dott.ssa Stefania Valagussa Inserita il 13/08/2015 - 14:53

Gentile Sabrina,
la situazione che si trova ad affrontare è veramente difficile e resa ancora più complessa dalla gravidanza. è fondamentale che lei riconosca se stessa ed il bambino che aspetta come delle priorità...quindi faccia tutto ciò che è in suo potere per essere più serena e tranquilla possibile.
Per quanto riguarda la questione delle malattie sessualmente trasmissibili sarebbe utile che lei ed il suo compagno di sottoponiate ad una serie di accertamenti medici, in modo da sgomberare il campo da dubbi e pensieri.
Per quanto riguarda la situazione del suo compagno, se di dipendenza si tratta è fondamentale che lui riconosca il problema e l'importanza di intraprendere un percorso psicologico in modo da affrontarlo. Indubbiamente lei, laddove lo desidera, può stargli accanto, ma non può sostituirsi a professionisti nell'affrontare la sua dipendenza.
Per quanto concerne le problematiche di coppia e la questione del tradimento solo il dialogo ed il confronto possono consentirvi di affrontarli...ma è importante che lei sia pronta ed abbia le energie e le forze per farlo. è un periodo molto stressante e ricco di cambiamenti non lo dimentichi.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Stefania Valagussa