Sonia  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 03/12/2019

Napoli

Paura di legarsi a qualcuno

Ciao , ho 23 anni ed il mio problema più grande è il non riuscire a trovare la persona giusta da amare , amo la mia indipendenza , amo sognare senza pensare di porre dei vincoli se la persona che “amo” ha altri progetti nella vita .Sono infelice nel posto in cui vivo , in casa e nella città in cui mi trovo . Ho avuto un’infanzia abbastanza difficile , ho sempre visto i miei genitori litigare e mai darsi un bacio ,li ho visti litigare con i vicini , con la polizia , insomma sono cresciuta tra l’amore che mi hanno dato e l’aggressività. Mi considero impulsiva , alcune volte arrogante e aggressiva ma allo stesso tempo dolce e sensibile . 2 anni fa ho lasciato il mio ex ragazzo e ancora non ne conosco il motivo e questa cosa mi uccide. L’ho lasciato poi l’ho ripreso questo per 3 volte . Ero confusa , sono tuttora confusa . Con lui ci stavo bene poi ad un certo punto .. siamo andati in vacanza insieme abbiamo condiviso tutto e come d’un tratto mi sono sentita invadere nella mia vita , non respiravo più , volevo stare da sola . Ovviamente mi solo pentita . Ora c’è un altro ragazzo e ho paura possa accadere di nuovo , sono già un po’ confusa , sempre in cerca di difetti e scuse per allontanarlo .

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Vernice Inserita il 06/12/2019 - 11:12

Firenze
|

Salve Sonia, da quanto lei scrive mi sembra di poter dire che la tematica centrale è la sua "ambivalenza" rispetto alle relazioni di coppia, ovvero la sua difficoltà a poter stare in una relazione senza in qualche modo aver bisogno di difendersi o allontanare il suo partner.
Sembra che anche il suo descriversi come talvolta arrogante ed aggressiva possa ricondurre ad una necessità di proteggersi da qualcosa. Conoscerà forse il detto "la miglior difesa è l'attacco". Sarebbe interessante capire in quali situazioni lei sente la necessità di essere arrogante ed aggressiva, perché potrebbero dare indicazioni rispetto alle situazioni dalla quali sente il bisogno di proteggersi.
Quello che dice della sua famiglia e dei suoi genitori è in indicazione indubbiamente molto utile, in quanto la coppia dei genitori fornisce in qualche modo il primo modello che i bambini vedono di relazione di coppia. Anche qui lei nota proprio questo doppio aspetto dell'affetto da una parte e dell'aggressività dall'altra.
Credo che la sua preoccupazione di poter ripetere alcuni comportamenti che ha messo in atto in passato, in particolare quello di allontanare il proprio partner, sia una preoccupazione legittima e credo al tempo stesso che la sua capacità di notarla le fornisca il primo strumento necessario per poter avere una vita relazionale più soddisfacente.
Mi sentirei di suggerirle un percorso con un terapeuta sistemico familiare, in modo da poter lavorare al meglio sui modelli relazionali che ha appreso durante la sua infanzia e poter modificare quelli che le creano sofferenza e difficoltà.