Daniele  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 18/10/2019

Bologna

Problema di coppia

Salve, sono felicemente fidanzato da diversi anni (5 per la precisione) con una meravigliosa ragazza. Durante l'ultimo periodo della nostra relazione, a causa della mia voglia di migliorare il nostro rapporto di coppia (V.dopo), ho cercato di dirle sempre la verità ma ciò ha aperto la nostra relazione a diversi problemi di mancanza di tempo rispetto che ho avuto nei suoi confronti nei primi due anni di relazione. Ero solito avere chat o scambiare materiale sessuale (foto e altro) con altre ragazze in quanto non mi sentivo veramente innamorato. Con il tempo questo status di "infedele" si è completamente cancellato e ora cerco (e credo) di essere una persona onesta, sincera e contemporaneamente fedele per la mia donna. Purtroppo nell'ultimo periodo sto avendo fantasie di tipo sessuale su persone che mi stanno vicino e non (amiche, colleghe di studi oppure anche solamente passanti). Sono per lo più pensieri invasivi e passeggeri che attualmente sto cercando di allontanare ogni volta con metodi ridicoli ma che alla lunga mi stanno infastidendo e per le quali vorrei trovare una soluzione.
Ne ho parlato come uno sciocco con la mia ragazza e giustamente la reazione è stata piuttosto negativa... In fondo che cosa avrebbe mai potuto dire : "sono felice che tu faccia questi pensieri bravo e complimenti?"
Ora siamo in una situazione di stallo e questo modus operandi che ha preso la mia mente mi obbliga ogni volta a dire alla mia ragazza tutto ciò che mi passa per la mente come uno strano processo di autodistruzione che sono convinto anche io di non volere davvero, io voglio stare con lei e di questo ne sono sicuro.
I pensieri possono veramente scombussolarmi così tanto la vita?
La prima soluzione che mi è venuta in mente sarebbe quella di “mentire” e tenere tutto nella mia testa (andando poi ad intaccare il mio status di ragazzo che dice al proprio partner sempre la verità) ma mi sentirei uno schifo nel farlo.
Cosa dovrei fare?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Mirella Caruso Inserita il 18/10/2019 - 08:23

Milano
|

Gentile Danilo, dire "tutto ciò che passa per la mente" alla propria ragazza, ma anche ai propri cari, agli amici o a chiunque altro, come ha avuto modo di verificare (ne ho parlato come uno sciocco) può essere controproducente ed anche molto distruttivo. Le parole possono ferire, l'altra persona può non essere pronta a capire. Questo non vuol dire che bisogna mentire, soprattutto in un rapporto di coppia è essenziale rendere partecipe l'altro delle proprie emozioni e sentimenti. Condividere, tenendo presente comunque che le proprie parole possono scavare dentro. Questo vale per tute le relazioni, anche quelle più occasionali. A volte ci sono delle persone che si offendono per una parola detta di troppo alla quale ha dato un significato personale, oppure per un “grazie” non detto al momento opportuno. Ce ne accorgiamo dopo. Quel modus operandi che ha preso la sua mente e la obbliga ad avere fantasie sessuali , a scambiare materiale spinto sta diventando non più sopportabile: il meccanismo è diventato automatico. Sta chiedendo alla sua ragazza di essere aiutato a poter essere con lei sincero e leale, ma è una richiesta che credo non possa essere soddisfatta. Il luogo dove si può dire tutto ciò che passa per la mente è la stanza di uno psicoterapeuta che possa accogliere quelle parole e comportamenti e, insieme, darle un significato nuovo. Come ha avvertito, quest’atteggiamento di dire tutto può essere distruttivo non solo per se stesso, ma anche per la sua relazione. Saluti.