Sheila  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 29/06/2019

Milano

Come comportarsi con un uomo che ha paura di amare

Frequento da qualche mese un uomo, ci capiamo molto bene, abbiamo interessi comuni, c’è affinità nel sesso, in pratica abbiamo un bel rapporto, se non fosse che sistematicamente quando ci avviciniamo sentimentalmente, lui si tira indietro, evitandomi, per poi ricomparire dopo qualche giorno, o settimana. Non parla generalmente di sentimenti, ma se ne parla traspare la voglia di avere una famiglia tutta sua.
Mi ha però spiegato che normalmente dopo qualche mese di frequentazione lui perde interesse nella compagna e se ne va, e che fino ad oggi non gli è mai dispiaciuto per nessuna. Non resterà nemmeno mai a dormire, perché ha bisogno di tornarsene a casa, addirittura durante il sesso ad un tratto è esordito con un mi spiace ma devo andare, e trattenerlo non da senso perché vedo che va quasi in panico.
Gli voglio bene ma la situazione non è facile, come devo comportarmi e come gli spiego che forse ha bisogno di un aiuto di un professionista ?
Grazie mille per ogni consiglio

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Giorgia Caramma Inserita il 30/06/2019 - 16:47

Padova
|

Cara Sheila,

dalla descrizione del tuo compagno emerge il ritratto di una persona molto spaventata emotivamente.
Non possiamo sapere come mai ciò avviene, se c'è o meno una spiegazione dietro che lo "giustifica".
Certo è che non abbiamo alcun potere su di lui, sul cambiarlo, e, anche se nulla ti vieta di consigliargli l'aiuto di un professionista, non è detto che lui voglia "risolvere" questo suo modo di reagire all'intimità emotiva con la partner.

Quello che magari ti inviterei ad approfondire è la tua motivazione a continuare ad avere una relazione con lui, in quanto sarebbe importante per la salute tua e per quella della coppia che entrambi siate soddisfatti nei vostri bisogni emotivi e affettivi.

Se desiderassi approfondire contattami pure al 3497848144.
Ti auguro una buona giornata!
Dott.ssa Giorgia Caramma (Padova - Ragusa - online)
www.loradellapsicologia.it

Dott.ssa Giada Santi Inserita il 04/07/2019 - 11:41

Pistoia
|

Cara Sheila, leggendo le tue parole, mi viene in mente quello che diceva Bauman, grande sociologo e filosofo di origini ebraiche nel suo libro "Amore liquido": "la solitudine genera insicurezza ma altrettanto lo fa la relazione sentimentale". L'autore parla degli uomini che desiderano la sicurezza dei legami e un appoggio nel momento del bisogno ma poi hanno paura di restare "incastrati" in relazioni stabili e temono la responsabilità che ne deriva. Fermarsi per l'uomo che stai frequentando comporta tutto questo.
Direi che potrebbe parlargli a cuore aperto dicendo quello che vede in lui e nei suoi comportamenti come se lei fosse lo specchio in cui lui difficilmente riesce a specchiarsi perchè scappa anche da se stesso. Può dire poi che è molto preoccupata per lui perché in fondo lo vede molto solo e impaurito e che se non si farà aiutare, probabilmente non riuscirà a realizzare quello che per adesso rimane solo un sogno (avere una famiglia tutta sua).
E'probabile che quest'uomo abbia alle sue spalle una storia familiare difficile contraddistinta da legami di attacamento insicuri.
Prima di salutarla, vorrei invitarla anche a pensare a se stessa e a non perdere di vista i suoi bisogni e i suoi desideri perchè a volte in queste situazioni si è più sbilanciati verso l'altro con il pericolo di perdere di vista noi stessi.Un saluto, dott.ssa Giada Santi