Giuseppe domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 01/01/2018

Napoli

Timidezza o cosa?

Salve sono Giuseppe ho 26 anni quasi 27 e soffro di disturbi d ansia e timidezza forte nel senso che mi faccio tutto rosso e sudo tutto in certe situazioni..però non mi succede sempre e con tutti ho parecchi amici e una fidanzata da 9 anni e mi vogliono tutti bene e nessuno sa che sono così timido anche solo se certe persone mi guardano o mi fanno una domanda o anche stare insieme in un gruppo solo al pensiero mi fa arrossire ...mi fa anche con certi miei famigliari ma la minor parte e non so perché loro mi vogliono bene e io certe volte non gli riauguri eco nemmeno a parlare e mi faccio rosso ad esempio con il mio responsabile ci parlo non spesso ma certe volte gli faccio vedere se qualcosa ho fatto bene e divento rosso come il peperone senza motivo anche se quella cosa che ho detto mi fanno dei complimenti divento rosso certe volte ,il mio titolare lo salutò tutti i giorni quando sto lavorando certe volte mi è capitato anche si risponderlo ma la maggior parte preferisco il silenzio specialmente quando stanno persone davanti...tutti i miei amici non sanno che sono così timido ansi per loro sono anche simpatico e tutto questo cosa non mi sta facendo vivere alla meglio perché verte volte non dico quello che pensò veramente ma dico quello che altri vogliono sentirsi dire ma ripeto non con tutti ansi con la minor parte di essi ma se uno solo di quelli si trova in mezzo io non riesco ad essere me stesso ....anche stesso con delle mie cugine o cugini o zii senza motivo mi metto vergogna quando sto con loro ma loro non mi hanno fatto niente ansi mi vogliono anche bene e d io non capisco il motivo....

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Lucia Ariano Inserita il 11/01/2018 - 10:16

Ciao Giuseppe,
per quanto mi riguarda, aldilà dell'ansia, ci potrebbe essere un problema di autostima e giudizio.
Cosa differenzia le persone con cui ti capita da quelle con cui ormai sei a tuo agio?
Cosa pensi quando capita?
Un buon percorso terapeutico ti può aiutare a scoprire le dinamiche alla base del tuo modo di relazionarti con te stesso e gli altri.
Ti suggerirei un approccio sistemico-relazionale.
Saluti
Dott.ssa Lucia Ariano

Dott.ssa Francesca Di Niccola Inserita il 04/01/2018 - 08:19

Salve Giuseppe, stranamente il tuo messaggio non termina con una domanda, come spesso mi capita di leggere..... Spesso una fortissima ansia è anche visibile dall'esterno, per diversi segnali non verbali (comportamento, gesti, postura, rossore se è palesemente presente, ecc...). Probabilmente hai trovato una modalità e, adattandoti, sei diventato particolarmente bravo a non far trasparire agli altri ciò che provi e senti. La timidezza è una caratteristica che appartiene a molte persone e non per forza di cose deve essere negativa, ovviamente dipende da come la percepiamo e viviamo noi. Suppongo che con un percorso psicologico, tu possa sfruttare la bravura e l'energia che ti servono per nascondere tutto quello che hai descritto, ma con un diverso obiettivo: quello di sentirti a tuo agio per raggiungere il benessere psicofisico che desideri.
Cari saluti
Dott.ssa Francesca Di Niccola

Dott.ssa Stefania Righini Inserita il 02/01/2018 - 09:53

Buongiorno Giuseppe, l'ansia è molto subdola, niente di grave, ma si prende ogni giorno un pezzettino delle nostre vite senza che nemmeno che ne accorgiamo. Si può trattare in psicoterapia, il trattamento di prima linea è la terapia cognitivo-comportamentale (in cui anche io sono specializzata) e vedrà che risolverà completamente il problema. Le auguro un anno sereno. Dr.ssa Stefania Righini