LightYagami domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 09/02/2017

Potenza

Probabile Sindrome di Asperger o cosa?

Salve, è da un po' che avevo intenzione di scrivervi, ma solo ora trovo il coraggio di farlo. Allora espongo direttamente il mio problema, credo di essere un aspie o sostanzialmente credo di essere diverso dalla norma. Chiarisco che la mia è stata un'autodiagnosi che ovviamente deve essere accertata da professionisti, ma vi espongo cosa mi ha indotto a tali conclusioni. Allora inizio subito trattando i punti più caldi della questione:1) i miei compagni di classe lamentano, che sono strano, mi hanno detto che sembro bipolare, che ho sbalzi d'umore, e allo stesso tempo mi hanno descritto come un tipo geniale, ad avvalorare questa "tesi" ci ha pensato anche la mia prof d'italiano quando siamo stati in gita chiedendomi se soffrissi di sbalzi d'umore. 2) sono molto esplicito e mi muovo sempre controcorrente, se devo dire una qualsiasi cosa ad un amico la dico in faccia, anche se questa è "sconcia", o nel caso possa perfino offenderlo, ma sinceramente non lo faccio a posta mi viene d'istinto 3) Sono asociale, odio stare in mezzo alla gente, mi viene quasi una fobia, sto bene solo con un gruppo ristretto di amici o con persone che conosco davvero bene, in altre parole utilizzando un linguaggio meno formale :- "se vivo nella mischia, ci vivo da isolato"; inoltre Non sto bene in gruppo, preferisco lavorare da solo, sempre, e sono un perfezionista, in tutto ciò che mi piace cerco di dare il meglio e anche di più. 4)Ho difficoltà a trovare una ragazza, non ne ho bisogno perché reputo che fondamentalmente sia una perdita di tempo , ma se proprio devo ho, bisogno che questa rispetti alcuni miei canoni mentali, come se dovesse passare prima un test. Ho avuto fin ora un'unica relazione seria a cui mi ero affezionato con tutto il cuore, ma lei mi ha lasciato dicendomi che ero strano, e ancora oggi, un pezzo di lei vive in me. Ad ogni modo se può essere d'aiuto quando avevamo rapporti, mi sentivo inappagato, asessuale e credo che questo non sia tanto normale. 5) Sono ossessionato dalla matematica, dal ragionamento logico, e dal problem solving, amo tantissimo giocare a scacchi, non per altro all'università ho intenzione di intraprende come percorso di studi Matematica. Chiarisco cosa intendo per ossessione: la matematica per me è ovunque, qualsiasi cosa che faccio deve avere uno schema matematico, e in ogni mio sogno, c'è sempre almeno un elemento matematico, non posso vivere senza, anche perché mi porta un senso di appagamento, colma i miei vuoti. 6) Mi capita di chiudermi in me stesso, riflettendo tantissimo sulla vita , su tutti i possibili eventi che possono verificarsi, e sul male del mondo, quasi fossi colto da depressione esistenziale. 7) Sono maniacale riguardo la geometria degli oggetti nello spazio, e riguardo la puntualità, se una delle due non viene rispettata divento nervosetto.8) ho degli "shoutdown" (credo si dica così) tendo cioè a distrarmi, o più correttamente, utilizzando un'espressione dialettale ad incantarmi, e in questi istanti, vago tra i miei pensieri, più che altro di tipo logici. 9) sono sensibilissimo, con molta difficoltà riesco a passare un trauma, me lo ha fatto notare anche mamma, ecco perché sto cercando di vivere in modo apatico (anche se mi viene difficile). Questi sono i tratti principali, che ho notato, che mi hanno fatto notare, ma ci sarebbero anche altri eventi non singolari, che ho preferito non elencare per tempo, e per non scoraggiare un prossimo lettore. Abbiamo intenzione di provare con una visita psicoterapeutica, ma non sono convinto servi a qualcosa. Vi ringrazio per il tempo, e spero di avere qualche chiarimento. Grazie mille

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Chiara Beghin Inserita il 10/02/2017 - 12:47

Buongiorno Lightyagami (ti chiamo così perchè non so il tuo nome),
è difficile fare una diagnosi senza vederci di persona. Quello che posso dire è che mi rendo conto che stai male, che trovi difficile stare coi compagni e trovare una ragazza, ma anche che sei molto bravo in altre materie, come la matematica che è la tua passione. E' una buona idea provare ad andare da uno psicoterapeuta, per chiarire i dubbi che hai e trovare delle risposte alle tue domande. Quando dici "abbiamo intenzione di provare con una visita" intendi dire che tua mamma è d'accordo con te in questo percorso? E? una buona cosa avere qualcuno a fianco che ti vuole aiutare. Prova a cercare in internet un professionista in zona che ti possa aiutare, Sarà un percorso impegnativo ma ne varrà la pena.

Chiara Beghin
psicologa psicoterapeuta di Padova