ALBERTO domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 31/10/2016

Udine

Brutti sogni e condizionamento

Buonasera,
sono un ragazzo di 35 anni da un pò di tempo "tormentato" da brutti pensieri nonostante sia davvero pienamente soddisfatto della mia attuale situazione sentimentale e familiare.
Sono papà da un anno di un bellissimo pupo ed ho una compagna che amo tantissimo...il tutto accompagnato dalle nostre rispettive famiglie (i nonni) che ci aiutano e riempiono il nostro piccolo di affetto ed attenzioni.
Quello che da un pò di tempo mi tormenta è il pensiero che tutto questo idillio posso ad un tratto finire e soprattutto la paura di perdere le persone che amo (in particolare i miei genitori). Il fatto che mio papà abbia da poco avuto un malore ha accentuato di fatto questi miei pensieri fortemente condizionati anche da alcuni sogni che faccio saltuariamente (es. denti che cadono). Non dico che questo mi sta condizionando la vita quotidiana ma percepisco di non godermela pienamente, come dovrei.
Non so sarà un pò l'accumulo di stanchezza (il bimbo non ha mai dormito tantissimo...anzi) e comunque l'accumulo di stress, ma mi sento fragile. Sono convinto che gli stessi sogni abbiano avuto un ruolo importante nell'accentuare queste mie paure...
Ripeto ad oggi io non potrei desiderare niente di meglio, mi sembra di vivere una vita nuova da quando ho incontrato la mia attuale compagna e da quando, poco tempo dopo, è nato il nostro pupo.
Soprattutto dopo aver sofferto parecchio e per anni la separazione dalla mia precedente fidanzata (dopo 7 anni, un inizio di convivenza e una rottura bruttissima per tradimenti). Insomma vorrei godermi di più questo momento fantastico della mia vita, senza condizionamenti da sogni...godermelo e basta.
Per questo vi chiedo un aiuto...
Vi ringrazio in anticipo

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Erica Tinelli Inserita il 31/10/2016 - 16:39

Buonasera Alberto, sicuramente lo stress può aver contribuito a far insorgere questo disagio. Tuttavia, molto spesso, lo stress tende a far emergere delle difficoltà e delle debolezze personali che, in realtà, erano già presenti, anche se non si erano mai manifestate in modo così esplicito.
Non ci dice da quanto tempo è presente questo suo malessere, ma ci dice che per ora non influenza notevolmente la sua vita. Valuti lei se vuole affrontare la cosa oppure se preferisce semplicemente aspettare per vedere come evolve la situazione.

Dott.ssa Claudia CAMPISI Inserita il 31/10/2016 - 14:52

Buonasera Alberto,
Molte delle riflessioni che ha inserito nella sua descrizione mi fanno pensare che lei abbia tutti gli strumenti per superare questo momento di empasse senza particolari difficoltà...alcuni passaggi spiegano in parte il suo stato d'animo del momento.
Se le va però di approfondire alcuni aspetti legati al suo percorso personale e al senso di "pesantezza" che sente su di se anche in relazione al lieve turbamento procurato dai sogni notturni non esiti pure a scrivermi o contattarmi in privato.
Dr.ssa Claudia Campisi