Lexie domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 12/03/2016

Napoli

Fuori dal mondo

Più passa il tempo e più sento di non appartenere a questo mondo. Mi sento veramente una ragazza di altri tempi e ho solo 18 anni. Mi sembra tutto così patetico, inutile, tutti così superficiali e senza valori. Mi sento tristemente profonda e troppo complessa. Non riesco a stare un attimo senza pensare, e questo mi distrugge amaramente. La cosa peggiore è che proprio nessuno riesce a capire cosa provo ed è frustrante. Anche per questo mi sento come se non provassi affetto, come se non m'importasse niente di nessuno. Perché mi sento così?

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Laura De Martino Inserita il 01/04/2016 - 17:07

Napoli
|

Cara Lexie,
quello che dici mi fa pensare ad una confusione tra le proprie risorse e le proprie zavorre. Alcuni aspetti che ti descrivono potrebbero essere dei doni molto preziosi ed il problema sembrerebbe piuttosto quello di apprezzarli e di individuare le persone giuste con cui condividerli; altri come i troppi pensieri e l'indifferenza hanno più il sapore di modi attraverso cui cerchi di difenderti e che forse ti appesantiscono privandoti dell'energia che è fondamentale alla tua età. Credo anche io che un consulto psicologico possa esserti utile per trovare la leggerezza nella profondità ed imparare a valorizzarti.

Un caro saluto,
Dr.ssa Laura De Martino
Psicologa Psicoterapeuta - Napoli

Dott.ssa Valentina Bua Inserita il 13/03/2016 - 10:55

Gentile Lexie,
immagino che si tratti di un disagio che le provoca profonda sofferenza, seppure non ci fornisca nel suo messaggio elementi utili a contestualizzare meglio i suoi vissuti. Come professionista le proporrei di esplorarne le cause e in tal senso ritengo che richieder un consulto psicologico possa esserle di grande utilità.

Per qualsiasi informazione rimango a sua disposizione.
Cari saluti

Dott.ssa Valentina Bua
Psicologa
Roma