antonio66 domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 26/02/2015

Milano

conflitto padre e figlio

salve , ho due figli uno 19 anni che compie a marzo il secondo 10 compiuti a novembre il problema e il grande che e sempre più scontroso nonostante lo lascio fare intervengo con cautela quando proprio e necessario ma la cosa grave e che si pone sempre in modo scontroso e di sfida senza rispetto molto aggressivo cerca sempre di sopraffarmi vuole comandare essere servito e questa e sicuramente colpa mia perché non ho mai infierito su di lui però e quello che lui cerca si cerca la rissa con me io lascio stare lo evito ma non so quanto riesco ancora a trattenermi la mia paura e che prima o poi si arriva a ciò e allora poi se solo dovesse toccarmi allora si che gli do tutto quello che avrei dovuto dagli nell'arco degli anni in un solo momento a volte mi vengono istinti che pensandoci poi dico ma cosa stavo per fare lascialo stare passerà questa fase e spero presto ....un consiglio cosa fareste al mio posto?

  4 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa GIUSEPPINA BARRA Inserita il 24/03/2015 - 18:06

Gentile Antonio, dalle sue parole si evince una grossa difficoltà relazionale con suo figlio il che sarà da riconducibile a radici molto più profonde che riguardano il vostro rapporto. Si affidi ad uno psicoterapeuta il quale vi aiutare a gestire e sciogliere i nodi di questa relazione.

Dott.ssa Giuseppina Barra

Dott.ssa DANIELA SIRTORI Inserita il 05/03/2015 - 12:01

Buongiorno Antonio,

comprendo il suo stato d'animo e la invito a pensare che l'atteggiamento di suo figlio, sebbene per lui rappresenti un modo per affermarsi come giovane uomo, in realtà dimostra ancora la sua immaturità perchè un adulto impara a dire ciò che pensa o che vuole e non impone se stesso con la forza. In questa "sfida" che le lancia lei può dargli un ottimo esempio di comportamento più maturo non rispondendo alle provocazioni e cercando un piano di dialogo "da uomo a uomo".. Arriva un momento in cui i figli non sono più ragazzini e a loro fa piacere sentirsi riconosciuti .. è il primo passo verso l'assunzione di responsabilità
Un caro saluto
Dssa Daniela Sirtori - Monza

Dott.ssa Patrizia Tummolo Inserita il 05/03/2015 - 11:31

Caro Antonio,
suo figlio si accinge a diventare un giovane adulto e in questa fase della vita oserei dire che è quasi naturale che avvengano scontri e sfide.
I figli sopratutto in adolescenza e tarda adolescenza mettono a dura prova la nostra capacità di mantenere la calma, e a volte è inevitabile perdere la pazienza; La sua preoccupazione se ho capito bene è quella di reagire con comportamenti violenti, ma ci sono molti modi per dimostrare autorità e fermezza.
Le consiglio di rivolgersi ad un collega della sua zona per avere un supporto e qualche "consiglio" personalizzato per lei e suo figlio.
Personalmente sono specializzata in gestione dei conflitti familiari e resto a disposizione nel caso volesse contattarmi per maggiori informazioni.
Cordialmente
Dott.ssa Patrizia Tummolo

Dott.ssa Mariarosaria Imbimbo Inserita il 02/03/2015 - 10:26

Caro Antonio,
sento un enorme "non detto" tra lei e suo figlio. Ritengo che alla base dei vostri problemi ci sia un'incapacità a comunicare ed a gestire le proprie emozioni. Sento che lei teme il "peggio" proprio per questo.
Le consiglio di rivolgersi ad un professionista che possa aiutarla ad affrontare i conflitti quotidiani ed a creare un rapporto più sereno con suo figlio.
Saluti
Dott.ssa Mariarosaria Imbimbo
https://lavocedidentro.wordpress.com/
https://www.facebook.com/pages/LaVoceDiDentro-Psicologa-Mariarosaria-Imbimbo/495038047265075