Avatar domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 06/12/2014

Arezzo

problema con la compagna e sua figlia

Salve a tutti, grazie per avermi accetta in questo forum, avrei bispgno di un aiuto, un consiglio sul come comportarmi con la mia compagna e sua figlia.
Sono 8 anni che convivo con una ragazza divorziata, la quale ha una figlia.
Siano a 2 anni fa andava tutto bene, poi tutto dun trattatto la figlia; raggiunti i 12 anni di età; ha iniziato a rifiutare la scuola.
A metà anno scolastic, della 2 media a iniziato in in primo ad inventarsi scuse, stile mal di pancia, mal di testa, ecc...
L'abbiamo portata a fare visite di controllo per sapere se fosse tutto a posto e per fortuna è sana, non aveba nessuna malattia fisica.
Quindi in un primo momento abbiamo dedotto che fosse come tutti i ragazzi a quell'età; lo sviluppo e la pigrizia dovuta ad esso.
Si siamo stati comprensivi, ma sua madre lo è stata sin troppo, sino al punto si farsi superare dalla figlia.
Ha trasformato la figlia in madre e la madre in figlia, mel senso che se la figlia dice no purtroppo è tassativamente no, e se dice si è tassativamente si.
Io purtroppo; tra i turni maassacranti al lavoro, lo stipendio da fame, un affitto da pagare ed essendo solo io ad averlo per di piu non essendo il padre biologico; non ho potere e non posso dire nulla.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Mossa Inserita il 13/12/2014 - 22:36

Caro Utente,
bisognerebbe capire prima di tutto cosa è accaduto due anni fa.
Purtroppo non è possibile fare una diagnosi on-line con così pochi dati, ma con le sole informazioni che ci hai fornito mi sento di consigliarti di parlare con la tua compagna e valutare insieme di rivolgervi ad uno psicoterapeuta dell'età evolutiva.
La ragazzina è in un'età estremamente delicata ed una valutazione potrà solo che aiutarvi in questa situazione.
Resto comunque a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Un caro saluto,

Dott.ssa Valentina Mossa
www.valentinamossa.com