Gianluca domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 29/02/2016

Monza e Brianza

Problemi vari

Buongiorno, sono un ragazzo di 21 anni e da 1 anno sto soffrendo abbastanza. I miei stanno divorziando (non sto a specificare il motivo, ma non è bello) , di conseguenza non avremo più gli stessi soldi di prima e sarà dura.
A settembre mi sono iscritto al primo anno dell'università (l'anno scorso ho lavorato e un anno l'ho ripetuto alle superiori) ma mi sono accorto che la facoltà che sto facendo non mi interessa e non mi entusiasma. Vorrei cambiarla ma ormai devo aspettare settembre per ricominciare l'anno. Per me non sarebbe un problema, preferisco non far spendere soldi inutilmente ai miei dato che la situazione già non è bella. Quello che mi preoccupa è che la possano prendere male..l'unico motivo per cui lo faccio è perchè non mi piace non perchè vada male o cosa.
La mia intenzione è quella di lavorare in questo periodo in modo tale da non dipendere dai miei per poi ricominciare a settembre e se ho abbastanza soldi anche di pagarmi metà retta..
Avrei bisogno di qualche consiglio, grazie.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Loredana Ragozzino Inserita il 29/02/2016 - 19:06

Caro Gianluca,
so che non è semplice affrontare la separazione dei tuoi genitori, e mi rammarico per la sofferenza che vivi. Aver scritto qui è un bel passo che ti motiva a voler stare meglio.
Riguardo la scelta dell'università ti invito a riflettere bene sulla scelta, sono certa che troverai la facoltà che più idonea ai tuoi gusti e attitudini. Da come scrivi ritengo tu abbia un buon grado di maturità e consapevolezza e penso che ti aiuterebbe fare un percorso psicologico di sostegno per affrontare questo periodo di transizione non facile. La scelta di lavorare magari part time è una buona idea che potrebbe aiutarti a non gravare troppo economicamente sui tuoi genitori (che a prescindere dalla separazione, sono certa ti amino molto e ti appoggiano nella scelta universitaria); lavorare ti renderà più indipendente sia economicamente che emotivamente. Quindi il mio consiglio è di non strafare, perché frequentare l'università e preparare gli esami è impegnativo,cerca di affrontare le nuove mete che ti aspettano per gradi. Scrivimi pure se vuoi.
Resto a disposizione per chiarimenti.
Un caro saluto.
D.ssa Loredana Ragozzino
Falconara (Ancona)