Stefania  domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 24/04/2018

Ansia e palpitazioni

Salve, ho 38 anni e da circa quattro mesi passo i miei giorni con l'ansia. Dei giorni li faccio tranquilla e serena, a parte la cervicale che mi fa morire..... E dei giorni sono in tilt completo. Mi parte la tachicardia, tremolio freddo, paura. Sto frequentando yoga, e devo dire che rispetto a qualche tempo fa riesco a gestire il tutto con la respirazione, ma mi capita a volte che non è sufficiente la respirazione. Mi punto con il pensiero di poter correre dei rischi e quindi il cuore accelera, la paura aumenta..... E è il cane che ai morde la coda. Provo a cambiare pensiero o a fare altre cose ma ho un carattere abbastanza fifone, quindi capirà il mio stato. Ho paura che possa essere il cuore..... Ho paura di svenire.... Insomma sembro appunto un po' ipocondriaca. Chiedo un consiglio a voi. Prendo al bisogno 5 gocce di lexotan e tisane rilassanti. Ogni mattina prendo una compressa di Samyr 400. Per la notte la dottoressa mi ha dato Pineans...... Ma capita spesso che in piena notte mi sveglio agitata, con palpitazioni a volte è dopo 5/10 minuti passa e torno a dormire..... Ma la mattina ho comunque quella sensazione di malessere generale. La prego mi aiuti

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 24/04/2018 - 14:39

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buon giorno Stefania,
innanzitutto è importante fare chiarezza sulla sua terapia farmacologica: è supervisionata da uno psichiatra? questo è molto importante perchè una terapia farmacologica efficace si basa su una supervisione costante dello stato psicofisico del paziente, in modo da aggiornarla eventualmente in base alle esigenze dello stesso.
Passando poi alla descrizione sintomatologica che fa di se stessa, mi sembra che abbia inserito diverse categorie diagnostiche che però la allontanano dalla conoscenza autentica di Stefania come persona, quindi come si sente, cosa preferirebbe fare e con chi. Può contare sull'aiuto o supporto di qualcuno?
Se desidera conoscere più a fondo Stefania e le sue esigenze profonde, valuti la possibilità di rivolgersi ad uno psicologo che possa accompagnarla in questo percorso di conoscenza di Sè che le farà comprendere il significato autentico dei sintomi descritti.
Cordialmente
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma)