Gianluca domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 04/12/2017

Blackout mentali ricorrenti e ansia

Salve, sono un ragazzo di 26 anni e sono sempre stato molto insicuro, timido ed impacciato in tutto. Dalle relazioni sociali, studio, lavoro e hobbies.
Mi sono sempre reputato una persona intelligente, e da quando presi la decisione di "fare di più e meglio" (7 anni fa) ho iniziato a lavorare, studiare, far sport e altri hobby in maniera intensa.
Tutto cose che , anticipo, ho sempre amato fare inadeguatezza, ho sempre finito per far in modo errato, con conseguente ulteriore ansia.
Il vero problema sta nel fatto che, in maniera ricorrente, ho dei "blackout".
Momenti nei quali provo una sensazione di fortissimo malessere fisico e mentale, non riesco ad esprimermi e rimango bloccato per i gesti piu semplici.
Questo problema mi ha già causato molti inconvenienti. Per esempio mi ha impedito di scrivere la mia tesi di laurea senza far errori madornali che passavano inosservati.
Sono poi successi episodi ben piu gravi. Durante la guida mi accorsi che mancava il mio specchietto retrovisore... avevo sfregato contro il guardrail senza accorgermene.
Ci tengo a precisare che questi blackout succedono nei momenti piu disparati (es l'incidente capitò in una domenica nella quale era abbastanza rilassato) e in tanti momenti di stress elevatissimo la mia mente restava sveglia e pronta... Non so proprio a chi chiedere aiuto

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Alessia Bongianino Inserita il 04/12/2017 - 19:46

Milano - Porta Venezia, Buenos Aires
|

Buonasera Gianluca,
Da quanto scrive questi "blackout" le provocano non pochi problemi e credo sia necessario quanto prima portarli verso una risoluzione. Penso che sia necessario per lei incominciare, qualora se la sentisse, un percorso psicologico che vada a capire le ragioni profonde che la portano a questi momenti e che l'hanno spinta anche a fare tante cose "finendo poi per fare in modo errato". Forse le ragioni sono proprio in quella timidezza che ha descritto all'inizio, nonostante abbia provato ad uscirne, sembra che poi la cosa l'abbia portato solo a provare un maggior stato d'ansia. Per aiutarla sarebbe anche necessario capire bene in che consistono questi blackout e anche cosa intende per malessere fisico e mentale. Sono sicura che in un percorso terapeutico potrebbe chiarire tutti questi punti.
Spero di esserle stata in qualche modo utile. Rimando a disposizione per qualsiasi chiarimento o intervento.
Dott.ssa Alessia Bongianino (Milano)