E.A. domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 08/09/2017

Vicenza

Attacchi d'ansia intensi

Buonasera,
sono uno studente di 22 anni e mi trovo in una situazione di grande disagio.
Da un mese e mezzo mi sono sorti degli attacchi d'ansia/di panico che inizialmente si manifestavano una o due volte al giorno, con la comparsa di tremori e perdita di appetito.
Ora lo stato d'ansia che ho raggiunto è purtroppo costante e mangio con molta fatica, ho mal di testa a livello frontale e molte volte mi sembra di perdere il controllo. Durante gli attacchi sento una sensazione di febbre/calore e formicolio diffuso sulla testa.
Ho il sonno interrotto da incubi e sono praticamente incapace di rilassarmi, ho la mente un po' confusa, a volte mi sembra di essere diventato "vuoto" o "un'altra persona".
Non sono del tutto sicuro della causa di questa malessere che è comparso "a ciel sereno", ma ormai la mia ansia è dovuta alla paura di avere un altro attacco d'ansia, di non saperlo gestire,
di rimanere da solo, ma soprattutto che l'intera situazione mi farà peggiorare e mi segnerà da un punto di vista cognitivo/neurologico e fisico... e questi pensieri rendono le mie giornate cariche
di tensione, stress e irrequietezza. Sfortunatamente ho la tendenza a rimuginare su queste cose ed è difficile portare il pensiero altrove. Non trovo una via d'uscita da questo ciclo e non so cosa fare per mantenere la speranza alta. Sono fisicamente spesso irrequieto, in tensione e ormai molto stanco.
Per il momento prendo solo 5 gocce di Lexotan alla sera, ma da un po' non sembrano più essere molto efficaci.
Ho cominciato da pochissimo un percorso di psicoterapia, ma non sono molto sicuro dei benefici che mi può dare... subito all'inizio ero leggermente migliorato ma poi ho subito una ricaduta.
Per migliorare, dovrei avere una mente in grado di farlo, senza confusione... e allora potrei fare qualche progresso, o provare qualche esercizio di rilassamento. Ma per ora non ci riesco.
Accetto consigli di qualsiasi tipo. Vi ringrazio infinitamente in anticipo.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Alessandra Notaro Inserita il 13/09/2017 - 10:01

Buongiorno E.A.,

Alla tua età è frequente che si presentino attacchi d' ansia. Mi spiego meglio. Non voglio dirti che è qualcosa di normale nè tantomeno di anormale. Nella fase di vita che ci troviamo a vivere possono presentarsi crisi evolutive che non riusciamo a superare , il motivo è soggettivo e dipende dalla storia di vita di ciascuno di noi. Continua quindi il supporto farmacologico e la terapia che può aiutarti a fare il punto della situazione e superare il disagio che stai vivendo.

Un saluto,
Dott.ssa Alessandra Notaro
Via Aurelia 306, Roma
www.alessandranotaro.wordpress.com

Dott.ssa Cristina Fumi Inserita il 08/09/2017 - 13:13

CARO EA,

continua la pscicoterapia e la cura farmacologica che spero ti abbia prescitto uno specialista.

Il beneficio non è immediato, ci vuole del tempo e un pò di pazienza, coraggio!!!

Dottssa Cristina Fumi
psicologa - psicoterapeuta
Milano
www.studiokaleidos.it