Alice domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 31/08/2017

Asti

Non vivo bene

Sono una studentessa di ventidue anni. Da un bel po' sento che qualcosa non va in me... Sono sempre stata una persona ansiosa, ma non al punto in cui mi ritrovo ora. Ho paura di molte cose: di essere uccisa nel sonno, di avere una malattia incurabile, di uccidere, di fare del male in generale a qualcuno, che possano rapirmi... Faccio cosa strane in modo da proteggere me e le persone che voglio bene, per esempio mi assicuro che la porta sia chiusa bene, copro la webcam, controllo le stanze, gli armadi, nascondo oggetti pericolosi e a volte addirittura sto sveglia per controllare che tutto vada bene. Immagini terribili si fondono nella mia mente e cerco di sostituirle con altre almeno più belle... A volte piango e sto male per questo. Ho problemi a instaurare rapporti sociali per paura di essere abbandonata. In conclusione, vorrei proprio sapere che fare e spero che qualcuno possa aiutarmi. Cordiali saluti

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Daniela Vinci Inserita il 01/09/2017 - 08:54

Gentile Alice,
Data l'intensità della sua sofferenza le consiglio di rivolgersi ad uno psicologo, potrà aiutarla a capire i motivi dietro i suoi comportamenti così da adottare strategie che possano aiutarla a stare meglio. Quetso è possibile e ha le risorse per riuscirci dentro di lei ma da soli non è facile trovarle. Darle semplici consigli sarebbe riduttivo perché ogni percorso psicologico è creato apposta con la persona che si ha di fronte.
Resto a disposizione,
Dott.ssa Daniela Vinci
Arluno (MI)

Dott. Alessandro Di Domenico Inserita il 01/09/2017 - 19:02

Gentile Alice, dalla sintomatologia che lei riporta è difficile azzardare una diagnosi con certezza. Tuttavia, mi sembra di capire che in lei stia esordendo un disturbo ossessivo compulsivo. Il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) è una forma di psicopatologia caratterizzata sia dalla presenza di ossessioni che insorgono improvvisamente nella mente di una persona sia dalle compulsioni, azioni ripetitive finalizzate a neutralizzare le ossessioni allo scopo di prevenire un disagio o una situazione temuta. Le ossessioni più comuni sono idee, pensieri e immagini ricorrenti, intrusive, fastidiose e prive di senso (lei parla infatti di ossessioni come l’essere uccisa nel sonno, di avere una malattia incurabile, di uccidere, di fare del male in generale a qualcuno, che possano rapirla) mentre le compulsioni consistono sia in azioni mentali come contare, pregare, fare formule di annullamento e attività di ruminazione sia in azioni comportamentali come pulire, mettere in ordine e controllare ripetutamente (“ mi assicuro che la porta sia chiusa bene, copro la webcam, controllo le stanze, gli armadi, nascondo oggetti pericolosi e a volte addirittura sto sveglia per controllare che tutto vada bene. Immagini terribili si fondono nella mia mente e cerco di sostituirle con altre almeno più belle”).
Alla luce di quanto ipotizzato, le consiglio di rivolgersi quanto prima ad uno psicologo psicoterapeuta ad orientamento cognitivo comportamentale. Deve sapere infatti che le linee guida internazionali e alcuni studi scientifici hanno dimostrato che, tra tutte le forme di trattamento psicoterapeutico, la terapia cognitivo comportamentale risulta essere la più efficace nel trattamento del DOC in integrazione con la terapia farmacologica nei casi più compromessi.

Rimango a disposizione per eventuali dubbi e chiarimenti. Un saluto.
Dr. Di Domenico Alessandro
Centro Clinico di Psicologia e Psicoterapia “Incipit” sito in Via Giuseppe Patini n°22 a Villa Rosa di Martinsicuro (TERAMO)
CELL: 389/5287600
MAIL: info@alessandrodidomenico.com
Sito Web: WWW.ALESSANDRODIDOMENICO.COM