Sara domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 09/06/2017

Arezzo

Incubo ansia che non se ne va

Soffro di ansia da quasi quattro anni e ne ho 23. Mi sono persa gli anni più belli per via di questa brutta bestia... sono andata da una prima psicologa e ora ne sto frequentando un'altra, ma siamo sempre li più o meno! Ho sempre l'ansia che mi porta a tachicardia, nausea e ad avere un nodo in gola. La cosa sta diventando insopportabile perché ogni cosa mi diventa difficile da fare, cerco di seguire i consigli della terapeuta ma l'ansia ancora esiste! E la cosa che mi da più fastidio è il fatto di non riuscire a mangiare perché mi si chiude proprio lo stomaco e mi viene la nausea.. ho già perso 5 kg per colpa di questa ansia e mi vedo già troppo magra... vorrei solo ingrassare ma più ci provo e meno ci riesco! Non so più che fare

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Laura De Martino Inserita il 09/06/2017 - 14:32

Napoli
|

Cara Sara, la strada che ha intrapreso è sicuramente quella giusta. Un percorso di psicoterapia è l'unico che può aiutarla a dare un senso alla sua ansia, perchè vede, per quanto dolorosa e fonte di disagio, l'ansia non arriva per nuocere ma per aiutarla a vedere che qualcosa nella sua vita non va, magari ad esempio perchè non sta esprimendo una parte autentica di lei che preme per venire fuori. Non è l'ansia infatti il suo problema, ma essa è il segnale che ha qualche problema. E' come la febbre che spesso è sintomo di un'infiammazione o di un'infezione, ma per fortuna che arriva la febbre a segnalarcelo, altrimenti non ci prenderemmo mai cura di noi stessi e potremmo andare incontro a sofferenze ben maggiori. Allora le consiglio di non accanirsi troppo contro l'ansia, ma di considerarla un'alleata per modificare la sua vita in direzione della sua vera felicità.
Detto ciò, se sente che l'ansia le sta compromettendo eccessivamente la qualità della vita emotiva e fisica, dato il dimagrimento, parli con la sua psicologa della necessità di un momentaneo aiuto farmacologico per il quale serve la collaborazione di uno psichiatra o di tipo naturale per il quale non occorre la prescrizione medica, come ad esempio passiflora, valeriana, sedatol ecc. Questo potrebbe essere un aiuto per darle un pò di tregua e per far si che possa con maggiore serenità portare avanti il suo lavoro psicoterapeutico. A mano a mano che darà senso alla sua ansia e porterà avanti un cambiamento di ciò che nella sua vita realmente le fa soffrire, non solo l'ansia sparirà ma non avrà neanche più bisogno di medicamenti. In assenza di un lavoro su sè stessa la cura farmacologica, naturale o meno, non solo si rivelerà inefficace con il tempo, ma le darà anche una sensazione di dipendenza, è per questo che il lavoro terapeutico ha sicuramente un'alta priorità.
Spero di esserle stata di aiuto
Un caro saluto

Dr.ssa Laura De Martino
Psicologa Psicoterapeuta Relazionale e Familiare
Napoli - 328 0273833