M. domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 06/04/2017

Firenze

Non ho voglia di fare niente e ho attacchi di panico

Sono una ragazza normale di 21 anni, intelligente nella media, normale anche esteticamente, senza problemi nel socializzare, con problemi familiari come ne hanno avuti tanti, nessun trauma che non abbia saputo superare: genitori separati da anni, dopo tanti litigi non ho più nessun rapporto con mio padre, vivo sola da quando ho 18 anni se non il suo sostegno economico mensile, mai avuto una relazione sentimentale seria. Il problema è che Mi sveglio la mattina e sono stanca, riesco a passare giornate intere senza sentire il bisogno di fare niente, studiare, uscire di casa, chiamare i partenti o gli amici, certo esco e Vivo una vita normale ma appena posso cerco di evitare. Sono insoddisfatta di tutto anche se so di non avere nulla di cui lamentarmi. Non mi interesso più a nulla, sopratutto allo studio, accumulo esami arretrati (oramai sono quattro) perché non riesco a trovare la voglia studiare. Per di più ultimante ogni volta che vado al tirocinio in ospedale mi sento svenire, mi viene la nausea, mi gira la testa e devo sedermi per non cadere per terra. Non mi era mai successo prima nulla del genere, escludendo una volta una crisi di panico per un ape che mi era finita nei capelli mentre guidavo (dopo quell'episodio non ho più sofferto La fobia delle api). Facendo le analisi generali la mia dottoressa ha trovato una carenza di vitamine del gruppo b, acido folico e creatinina, senza interessamento degli eritrociti, ed ha attribuito a questa carenza la mia astenia. Mia madre attribuisce questo mio malessere in ambiente osbedaliero al fatto che io lo possa collegare inconsapevolmete a mio padre che è appunto medico. Io sincerante non so cosa pensare. Sono convinta della strada universitaria che ho intrapreso. L'unica cosa che riesco a fare in questo periodo provando disiderio è una corsa di mezz'ora un girono si e un giorno no. È un primo passo? Si tratta davvero solo di carenza vitaminica ? Può comportare tutti questi problemi, anche emotivi? E sopratutto perché mi viene da svenire quando sono in ospedale?

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Alessandro Di Domenico Inserita il 09/04/2017 - 19:53

Gentile M., nel suo trascritto mi sembra di cogliere che Lei sta passando un periodo della sua vita molto difficile. Lei parla di insoddisfazione e di scarso interesse in generale che sembrano limitare la sua qualità della vita e non le permettono di continuare l’università con la giusta voglia e serenità. Mi sembra inoltre di vedere che questo stato di scarso interesse e di insoddisfazione generale è presente anche al di fuori del contesto universitario poiché passa delle giornate intere senza chiamare nessuno e addirittura, appena può, evita alcune situazioni e ciò sembra dunque compromettere la sua qualità della vita a livello sociale, personale e lavorativo. Mi viene allora da chiederle: “Da quanto tempo presenta questi sintomi? Come mai ha chiesto aiuto solo adesso? Come ha vissuto la separazione con i suoi? C’è stato qualche evento in particolare che l’ha buttata giù che potrebbe aver indotto in lei questa stato di malessere?"
Da alcuni sintomi che lei elenca, ipotizzo che lei sia in uno stato depressivo ma queste poche righe non sono assolutamente sufficienti per darle una risposta esaustiva.
Per il momento, continui a fare sport attraverso la corsa se le fa stare bene ma deve sapere che ciò non sarà sufficiente per ristabilire il suo equilibrio psicofisico. La esorto dunque a rivolgersi ad uno psicoterapeuta cognitivo comportamentale che la aiuterà. Diversi studi scientifici hanno infatti dimostrato l’efficacia della terapia cognitivo comportamentale nel trattamento della maggior parte dei disturbi psicologici come la depressione (ipotizzando che lei ce l’abbia) e in altre forme di psicopatologia.
Rimango a disposizione per eventuali chiarimenti.
Cordiali saluti.

Dr. Di Domenico Alessandro
Psicologo Psicoterapeuta
Specializzando in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale
Cell: 3895287600
Mail: info@alessandrodidomenico.com
www.alessandrodidomenico.com
Via G. Patini 22 a Villa Rosa di Martinsicuro (Teramo)

Dott.ssa Loredana Trebisacce Inserita il 06/04/2017 - 20:23

Cara Mariangela,
le carenze vitaminiche e la mancanza di attività fisica possono causare degli scompensi che vanno ad influenzare il nostro Mente/corpo.
la situazione che tu descrivi però mi sembra abbia delle componenti di natura psicologica che sarebbe il caso di affrontare e risolvere. T consiglio di rivolgerti ad un professionista della tua zona o se vuoi scrivimi pure nuovamente per spiegarmi meglio la tua situazione o prendere contatti per una consulenza on line.
un caro saluto
Dott.ssa Loredana Trebisacce