Ilaria domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 25/02/2017

Catania

Il saluto

Già da piccola ho sempre avuto problemi nel salutare i miei vicini di casa, gli sconosciuti in generale e i miei genitori mi hanno continuamente richiamata, dandomi anche dei bei ceffoni ogni tanto. Oggi a 20 anni la situazione non è cambiata, prima di uscire di casa capita che mio padre mi ricordi di salutare i vicini e non fare la maleducata. Purtroppo a me non viene affatto semplice salutare, preferisco evitare e non so effettivamente perché, forse per timidezza o per vergogna o addirittura per paura di poter disturbare. Ho bisogno di riuscire a capire come risolvere questo problema.
Grazie anticipatamente

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Emanuela Mezzani Inserita il 26/02/2017 - 12:22

Cara Ilaria,
timidezza, vergogna ed imbarazzo, nonché evitamento delle situazioni che la inducono ad interagire, possono essere motivate da molti aspetti, sia individuali che familiari. Non sempre sono da inserire in un quadro "disfunzionale", a meno che non le creino conflitti e disagi notevoli ( ritiro sociale, chiusura relazionale, fobia sociale e altro ancora). Il suo desiderio di capire è più che legittimo e per questo le consiglio una consulenza che possa fare luce sulle motivazioni sottostanti, che possono abbracciare un'ampia area di interesse ( lei potrebbe essere semplicemente molto riservata e discreta, oppure provare sensazioni negative in determinate situazioni ma sopportabili, o ancora essere talmente a disagio da evitare e provare paura o panico). Si faccia aiutare a fare luce sui suoi modelli di comportamento, da dove derivano e perché, nulla nasce dal nulla, e vedrà che sarà più facile accettare e accettarsi.
Saluti
D.ssa Emanuela Mezzani