Antonio domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 07/02/2017

Matera

Come superare uno schema comportamentale?

Salve, scrivo per esporre la seguente situazione che va avanti da parecchi anni. Comincio col dire che ho difficoltà nelle relazioni di amicizia e lavorative, dovute principalmente all'ansia con cui mi interfaccio con gli altri ed al sentirsi inadeguato alle varie situazioni, nonostante abbia un titolo di studio elevato ed un impiego adeguato. Spesso quando incontro amici, colleghi, ecc. ho come l'ansia di dovere dimostrare qualcosa e di dovere trovare argomenti di conversazione, con il risultato che quest'ansia viene percepita dagli altri. Ciò ha portato ad una riduzione drastica dei rapporti sociali. Ma ciò che mi sta ancora più a cuore è il rapporto con la mia fidanzata storica, cui sono legato da quasi dieci anni. Il mio carattere chiuso ha fatto sì che i nostri rapporti sociali come coppia fossero minimi, mentre lei almeno all'inizio ha cercato di stabilire amicizie. In questo modo, il rapporto si è creato quasi esclusivamente con la mia famiglia, con cui ci intratteniamo la maggior parte delle serate. La cosa forse più grave è che in continuazione la esorto a partecipare alle conversazioni mentre stiamo con loro, limitando così la sua spontaneità. Al contempo, ho cercato di ridurre al minimo i suoi rapporti con amici e parenti. Ciò sta logorando sempre più il nostro rapporto, ma mi rendo conto della difficoltà a superare tale schema comportamentale a prescindere dalla mia volontà ed impegno. Vorrei chiedere un vostro parere in merito a questa situazione.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Erica Tinelli Inserita il 07/02/2017 - 11:30

Salve Antonio, dal momento che la situazione che descrive è presente ormai da anni non è per niente sorprendente che lei non riesca a gestirla in alcun modo. Non sempre basta un grande impegno per poter superare determinati problemi. Probabilmente per lei determinati atteggiamenti e comportamenti sono diventati automatici ed incontrollabili razionalmente. Le consiglio di valutare la possibilità di rivolgersi ad uno psicologo per individuare le strategie più opportune per superare il problema.