Fabiana domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 16/09/2016

Roma

Paura di non uscirne più

Salve sono una ragazza di 28 anni e soffro da tanti anni di problemi di ansia e pensieri ossessivi che non ho mai voluto affrontare in psicoterapia. Il 1 di agosto mi sono rotta il ginocchio e per tutto il mese sono stata dentro casa sola con i miei genitori senza fare nulla e i miei problemi son peggirarti. Ho cominciato ad avere paura delle complicazini dell'ingessatura e di morire, avevo semrpe la senzazione di non respirare bene. La paura di morrie è diventata il mio unico penseiro. 2 notti fa mi son sveglata con temori e nasuea e il girono dopo ho vomitato. Il mio medico dice che è uno stato ansioso che prende lo stomcao e mi ha dato per ora valeriana. Ora ho semrpe ansia e nausea e mi è venuta la paura di vomitare, di non riuscire più a mangiare e di diventare anoressica e morire. Ho sempre l'ansia quando devo mangiare rpchè ho paura di non riuscirci. Mi vengonp ensier del tipo: e se non volessi più mangiare?e se decidessi di non voler più vivere? Ho intenzione di intrapendere un percorso di psicoterapia ma volevo sapere nel frattempo come stare più tranquilla. Lunedì riprenderò il lavoro e spero questo mi aiuti un po

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Stefano Tricoli Inserita il 16/09/2016 - 21:55

Ciao Fabiana, dalle tue parole si sente questa profonda sofferenza e difficoltà, ma nello stesso tempo si percepisce una tua reale motivazione ad uscire dai tuoi problemi. Pertanto, visto che mi sembri convinta di voler intraprendere un percorso di psicoterapia, credo che questo possa già aiutarti a stare un pò più tranquilla.