Ale domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 12/07/2016

Depressione

Ho 18 anni ormai da un po'.. ho rotto coi miei amici quando ne avevo 17 e l'unica persona che mi rimase affianco fu la mia ragazza. Da poco ho chiuso pure con lei e ora sono solo, isolato dal mondo e da tutti. È estate e passo le giornate da solo chiuso in casa per tutto il giorno. È triste e non poco. La notte ovviamente non dormo, l'insonnia mi perseguita. Vorrei almeno dormire per far passare un po' di tempo. Ci sono dei momenti in cui credo che vorrei pure morire. La noia, la tristezza e la solitudine mi stanno divorando.. Che fare?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Andrea Bottai Inserita il 13/07/2016 - 09:24

Firenze
|

Caro Ale,
è come se tu fossi caduto nel fondo di un pozzo. Parti con quello che hai: la solitudine. Vedi che puoi farci. Molta gente soffocata dallo stare continuamente in mezzo a tante persone pagherebbe per averne un po'. Ma forse te non la vuoi più, ti sei ritrovato solo senza volerlo? Allora chiediti: se domattina, come per miracolo, il tuo problema fosse risolto, da cosa lo sapresti? Se tu non fossi così solo, cosa faresti?
Sappi che la rinuncia è un suicidio quotidiano. Dopo esserti risposto a queste domande prendi la cosa più piccola e facile che faresti se tu non fossi così solo e mettila in atto. Così scala la parete del pozzo, passo dopo passo, non tutta insieme, sarà interessante scoprire dove riesci ad arrivare...
Dott. Andrea Bottai - Firenze