BB domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 09/05/2016

Verona

Ho tutto, ma non sono felice

Salve, sono un ragazzo di 23 anni. Ho una vita senza problemi, nessun problema di salute, ho una ragazza da anni, lavoro stabile, amici... È tutto ok, tutto corretto. Però non sono felice. Non ho alcuna passione, interesse, qualcosa che mi entusiasma. Vorrei cambiare qualcosa, vorrei vivere la mia vita a pieno, fare qualcosa! Non c'è niente che mi renderebbe felice, non ho un sogno, un desiderio, un'ambizione... Niente. In più quando mi capitano le occasioni per fare qualcosa di diverso, di nuovo, anche banale (un viaggio, andare a una festa, organizzare qualcosa...) ho come l'ansia, la paura non so di cosa e cerco scuse per evitare. Pentendomene sempre poi.
Voglio cambiare, ma non riesco, come se non riuscissi a controllarmi, forse mi manca una motivazione valida più forte della paura, devo trovare qualcosa che mi piace, che mi stimola a fare qualcosa. Ma non so proprio da dove iniziare. Sono bloccato in questa situazione.

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Giorgia Caramma Inserita il 20/04/2019 - 11:22

Padova
|

Caro BB,
vedo che questa domanda è stata postata diverso tempo fa ma magari una risposta può essere ancora d'aiuto ad altri.
Dal tuo racconto mi sembra quasi di percepire che c'è qualcosa in questa "stabilità" che ti inquieta.
Dire "ho tutto" infatti è molto relativo: ognuno di noi ha bisogno di cose/persone/situazioni diverse per essere felice.
Forse una consulenza psicologica (che magari nel frattempo ha già realizzato!) potrebbe aiutarti a districarti tra la vita che vivi e i desideri ancora non espressi che forse generano la tua angoscia.
Si potrebbero anche esplorare le aspettative che ti sei costruito nel tempo relativamente a cosa sia la "felicità" per te.
Se dovessi ancora avere bisogno rimango a disposizione, può contattarmi al 3497848144.

Dott.ssa Giorgia Caramma (Padova - Ragusa - Online)
www.loradellapsicologia.it

Dott. Antonino Savasta Inserita il 09/05/2016 - 15:55

Gentile BB,
a volte capita di trovarsi avviluppati in momenti in cui tutto sembra andare a rilento, come esser immersi in una gelatina. Non demordere, probabilmente è solo un periodo che passerà presto. Se avessi bisogno di un sostegno in questa fase, non esitare a contattarmi al 3315079295. Sarò lieto di aiutarti. Cordialmente, Antonino Savasta, Pistoia.

Dott.ssa Chiara Francesconi Inserita il 09/05/2016 - 18:12

Buonasera BB,
questo è un quesito e un malessere piuttosto diffuso.. l'idea di avere "tutto" ma di non essere comunque "a posto". Non è infatti detto che sia sufficiente avere una relazione affettiva, un buon lavoro o una buona rete sociale per sentirsi "felici". L'essere umano è caratterizzato da molteplici bisogni e ve ne sono alcuni che non sempre sono semplici da riconoscere (in se stessi) e da soddisfare. E' possibile che si trovi impigliato in quella che la psicoterapia cognitiva definisce "trappola emotiva". Cioè in un conflitto, in una disparità tra ciò che ora c'è, quello che vorrei e quello che penso di poter raggiungere e fare. Quella forma di ansia che cita potrebbe nascondere il nucleo del blocco, o essere uno dei fattori che le impediscono di godersi a pieno la sua vita. Tutte le nostre emozioni e comportamenti e reazioni, non sono mai casuali, hanno un significato, una funzione. Pertanto occorre darsi un po' di tempo e di attenzione per capirsi e per scoprirli. Se desidera maggiori informazioni mi contatti pure senza impegno. Offro anche consulenze a distanza, online.
un caro saluto,
dott.ssa Chiara Francesconi
psicologa psicoterapeuta cognitiva
www.chiarafrancesconi.it