Marina domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 05/05/2016

Napoli

Soffro di attacchi di ansia e di panico: perché?

Sono circa due anni da quando ho iniziato ad avvertire che soffro d'ansia. Ma nell'ultimo anno i miei attacchi sono peggiorati..E non ne capisco il motivo,anzi,per meglio dire non ho mai capito la causa della mia ansia. Quando mi viene,mi sento vuota,piena d'ansia dentro,il respiro a ccellerato,non mi sento ne gambe e ne braccia,e piango a dirotto. Non capisco il motivo di perché mi viene. Sto male,la notte mi sveglio di continuo..penso sempre,a volte mi è capitato di piangere senza motivo,non so cosa mi succede..chi me lo sa spiegare? Voglio dire anche che sono molto nervosa di carattere..

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Chiara Francesconi Inserita il 05/05/2016 - 16:13

Buonasera Marina,
le cause che possono portare all'ansia e ai suoi attacchi possono essere molteplici e sopratutto... personalizzate. L'ansia è un'emozione che funge da segnale, che andrebbe appunto ascoltata e cercata di comprendere. E' possibile che non ci sia un'immediata correlazione tra la "causa" sottostante e il momento in cui prova ansia.. mi spiego meglio: ad es. può sentire all'improvviso di provare questi sintomi senza trovarsi in nessuna particolare condizione o situazione paurosa, che metterebbe ansia.. ma è molto probabile che in lei, nella sua mente, passino dei pensieri, delle insofferenze, dei dubbi, delle preoccupazioni che non riesce a cogliere in maniera consapevole; ma che tuttavia esistono sicuramente. Per poter dare un senso alla sua ansia e a questi attacchi più acuti, appare essenziale passare per un percorso psicoterapeutico che possa aiutarla a scoprire se stessa e ovviamente anche a gestire meglio questi momenti emotivi, con maggior equilibrio e meno spavento.
Se desidera maggiori informazioni mi contatti pure senza impegno. Personalmente offro anche consulenze a distanza, online.
un caro saluto,
dott.ssa Chiara Francesconi
psicologa psicoterapeuta cognitiva
www.chiarafrancesconi.it

Dott. Simone Pesci Inserita il 05/05/2016 - 10:57

Gentilissima Marina, molto spesso si cerca una spiegazione per così dire intellettuale alla propria ansia. Secondo le me il modo di vivere la vita che ha trovato è il miglior modo che le è stato possibile trovare fino ad ora. Portatore di disagio e ansia, ma il migliore. Più che cercarne la causa (spiegazione), si tratta di cercarne il senso funzionale che ha rappresentato e che rappresenta, certamente ancorato a come ha letto se stessa e il mondo durante la sua storia di vita (comprensione). Nel leggere quanto scrive dà l'idea di sentirsi bloccata, di attivare modi ripetitivi per affrontare i problemi quotidiani. Con l'aiuto di un professionista potrà fare una esperienza emozionale capace di riattivare il movimento. Non cerchi risposte "esterne", "preconfezionate", date da altri (professionisti che siano), ma chi le faccia fare una esperienza: in se stessa, attraverso un viaggio emotivamente condiviso, potrà trovare le sue risposte, quelle che solo lei sentirà realmente in sintonia con ciò che prova. In bocca al lupo

Simone Pesci