Francesco domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 28/02/2016

Insoddisfatto

Salve, sono un ragazzo di 22 anni. Soffro di stati d'ansia che sono legati all'università, alla mia vita in generale, vivo di ansia per tutto. Questo mi crea un enorme disagio anche nei miei rapporti intimi, la mia ansia si trasforma in gelosia ossessiva nei confronti della ragazza che mi piace, non mostro nulla ma muoio dentro, sono perennemente triste, mi estraneo, e non ascolto più gli altri, mi chiudo a riccio indossando una maschera. L'ansia si trasforma in sicurezza, mi sento insicuro, non apprezzabile agli occhi degli altri. Mi sento inutile.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Bua Inserita il 28/02/2016 - 16:49

Gentile Francesco,
il disagio che descrivi sembra davvero "invadere" ogni aspetto della tua vita e lo si nota dai termini che utilizzi (enorme, tutto, perennemente, inutile...). E' un ' emozione talmente pregnante e dilagante, che dal tuo messaggio non si evince nessun'altra informazione che riesca in qualche modo a contestualizzare questo vissuto. Qualora volessi raccontare di più, rimango a tua disposizione.

Cari saluti

Dott.ssa Valentina Bua
Psicologa
Roma

Dott.ssa Clara Rocco Inserita il 29/02/2016 - 15:26

Ciao Francesco,
da quanto hai condiviso sembra che questo stato ansioso che ti affligge emerga in diverse situazioni ed in particolare rispetto al rapporto con gli altri; inoltre, dalle tue parole sembrerebbe che l'insicurezza di cui parli ti porti ad isolarti maggiormente e a "giudicarti" per questo, al punto da definirti "inutile" e "non apprezzabile".
Credo che potrebbe essere utile parlare di tali tematiche con un professionista, al fine di poter maggiormente esplorarle all'interno di una relazione di ascolto e non giudicante.
Rimango a tua disposizione.
Cordiali saluti,
Dott.ssa Clara Rocco
tel. 3336001439
mail. rocco_clara@libero.it