Lisa domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 16/01/2016

Agrigento

Cambiare

Salve,mi chiamo Lisa e son una ragazza di 23anni.I miei problemi sono iniziati dopo il diploma quando ho subito, da un parente a me molto vicino,una molestia sessuale,fortunatamente non fisica.Non ho mai raccontato a nessuno quanto successo,se nn ad un amica omettendo sia di chi si trattasse sia come fosse successo.Mi rendo conto che di per sè questo è sbagliato,ma non riesco a fare altrimenti.Per sfuggire a questa situazione mi son trasferita per due anni in un'altra città,frequentando l'università,ed essendo così lontana da casa sono stati una vera boccata d'ossigeno,ma ora a causa di motivi economici son dovuta tornare nel mio paese d'origine.Le cose stanno peggiorando sempre di più,credo di soffrire di ansia,la notte dormo poco e male,son perennemente stanca,non esco quasi mai da casa in quanto ho perso quasi tutte le mie amicizie.Vorrei rendermi indipendente ma è un periodo in cui non riesco a trovare lavoro.
Non so neanche io perché mi son ritrovata qui a scrivere,vorrei solo un consiglio o un idea su come dare una scossa e cambiare radicalmente questa situazione.
Grazie

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Cristina Fumi Inserita il 18/01/2016 - 14:16

Cara Lisa,

Non sempre è possibile sfuggire al malessere e al disagio...
si ripresenta; e forse è arrivato il momento di affrontarlo.

EMDR è una pratica psicoterapeutica molto efficace nella elaborazione dei traumi.
Se possibile si rivolga, dove risiede, a un collega specializzato.

Un caro saluto

Dott.ssa Cristina Fumi
psicologa psicoterapeuta
Milano
www.studiokaleidos.it

Dott.ssa Annalisa Scarpini Inserita il 17/01/2016 - 11:01

Salve Lisa,
i sintomi che Lei riporta fanno pensare che il trauma che ha subito si sta risvegliando. Quello che le consiglio è rivolgersi ad uno psicoterapeuta per riuscire a rielaborare ciò che è accaduto. Una terapia che si sta rivelando funzionale rispetto ai traumi è l'EMDR.

Resto a disposizione per ulteriori informazioni.
Dott.ssa Annalisa Scarpini

Dott.ssa Loredana Ragozzino Inserita il 16/01/2016 - 14:12

Cara Lisa,
il cambiamento che ha fatto tornando al suo paese ha riaperto la "ferita". Non dice se gli studi li sta proseguendo o meno. Ritengo che la sua ansia è dovuta sia all'esperienza traumatica del passato, sia al cambiamento indesiderato. A 23 anni potrebbe trovare anche lavoro in un bar (per es. il fine settimana), così da tenersi impegnata e avere un minimo di indipendenza economica. Si armi di buona volontà e inizi la ricerca. Riguardo l'ansia e il disagio che vive le consiglio di rivolgersi alla ASL del suo paese per fare una consulenza psicologica, ha costi molto contenuti, o a uno Psicologo privato. Valuti questa possibilità.
Resto a disposizione per chiarimenti.
D.ssa Loredana Ragozzino