Gaia domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 28/12/2015

Salerno

Tutta colpa della scuola

Buongiorno a tutti, sono una ragazza di 23 anni, studentessa universitaria che non riesce a superare il suo ultimo esame ed a conseguire la laurea. Riconosco il mio problema, voglio combatterlo!
I miei problemi sono cominciati nell'anno scolastico 2007/2008, avevo una professoressa di italiano che cercare in tutti i modi di mettermi in difficoltà. Aveva la capacità di non farmi mai parlare durante le interrogazioni, i miei compiti scritti nemmeno li correggeva. Il culmine lo ebbe quando, davanti mio padre, disse che ero "stupida". Io scoppiai in lacrime e mio padre non fece nulla per difendermi.
Da quel momento in poi non ho più vissuto bene i miei anni di scuola. Andando all'università i miei attacchi di panico e l'ansia prima di un esame non si sono attenuati, anzi più la laurea si avvicina e più soffro. Mi isolo spesso, ho cali di attenzione, non riesco ad essere molto concentrata. E quando cerco aiuto e conforto mi vengono date le solite risposte "non ti preoccupare, ormai hai finito, devi stare tranquilla...".
Quanto vorrei essere davvero tranquilla. Quanto vorrei credere di più in me stessa e cercare di superare il mio ultimo ostacolo.
Grazie, Gaia

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Martina Fabbrizzi Inserita il 29/12/2015 - 11:34

Empoli
|

Gentile Gaia,
comprendo la sua sofferenza, immagino non debba essere un periodo facile, sopratutto date le pressioni accademiche dell'ultimo esame e della laurea.
I problemi di concentrazione e le difficoltà a studiare sono frequenti ed esistono molti modo di affrontarle,
le sue passate esperienze hanno sicuramente influito sul suo attuale modo di sentirsi di fronte allo studio,
se vuole possiamo sentirci e parlarne insieme
Rimango a disposizione
Cordialmente
Dott.ssa Martina Fabbrizzi