Federica domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 03/12/2015

Milano

Come curare l'ansia?

Buongiorno vi scrivo perché non c'è la ffaccio più, è più di unno che non sto bene, a dire del medico soffro di ansia, ho fatto tutti gli accertamenti e l unica cosa che è uscita è un problema al pparatormone un po alto rispetto la norma. Crisi continue oramai di palpitazioni, difficoltà nel respirare, pressione alta, dolori muscolari al petto sotto le sterno, tremore, testa ovattata, calore poi freddo alle gambe... Aiutatatemi è ansia in più una paura sfrenata che mi succeda qualsiasi cosa e che possa morire, misurò spesso la pressione sento il cuore se batte più forte, prendo 15 gg al mattino ec15 alla sera di lexotan prescritte dal mio medico ma sembrano oramai non fare più effetto

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Federico Baranzini Inserita il 18/01/2016 - 00:01

Buongiorno Federica,
provo a darle una mia risposta e consiglio. Come psicoterapeuta mi chiedo cosa ci sia dentro di lei che la spaventa a tal punto da crearle tutto questo disagio, aspetto con il quale evidentemente Lei non riesce più a "venire a patti": si sviluppa la sintomatologia ansiosa -somatica che scatena in lei allarme e preoccupazione. Come medico non posso non notare che il farmaco da lei citato non è sempre così indicato ed efficace nella terapia e gestione dei disturbi d'ansia specie se poi vi è una sottostante personalità ansiosa. Un conto manifestare un disturbo d'ansia un conto è avere una personalità ansiosa. Esistono al giorno d'oggi molti altri composti efficaci e meno sedativi che mantengono l'effetto a lungo.

Spero possa trovare la strada giusta per tornare ad essere sè stessa

Cordiali saluti

Federico Baranzini
Specializzato in Trattamenti Integrati Psicofarmacologici

Dott.ssa Michela Vespa Inserita il 03/12/2015 - 09:54

Buongiorno Federica,

non so se il suo medico le abbia già proposto di affiancare una psicoterapia ai farmaci che le ha prescritto.
Gli attacchi di panico, e i disturbi d'ansia in genere, possono essere affrontati e superati in maniera efficace tramite un percorso terapeutico che miri ad indagarne l'origine e quindi a gestirli in maniera adeguata.
Contatti uno psicoterapeuta della sua zona e non esiti ad iniziare un trattamento, così da porre fine alle sue sofferenze.

Buona giornata,
Michela Vespa
Psicologa Psicoterapeuta Roma
www.michelavespa.it