Aleinad domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 11/10/2015

Napoli

Violenze

non saprei neanche da dove iniziare a spiegare il mio dramma, oltre ad aver subito una violenza sessuale a 12 anni da quel che mi ricordo ho avuto una forte ansia e depressione da quando ho iniziato a muovere i primi passi.
cosa dire, la mia vita è un orribile incubo, sono sempre infelice non riesco a dormire e sono anni che oramai cerco invano di farla finita perchè non ho molto coraggio.
vivo una relazione da cui non riesco proprio ad uscirne
qualcosa dentro di me urla, grida forte
e fuori sembro cosi calma e tranquilla...non mi ascolto e mi sento fuori dal mondo come se vivessi in un altro pianeta, di fatti non ho amici e quando ne ho faccio il count down, perchè nonostante mi comporti bene, all'improvviso spariscono misteriosamente e non vogliono aver a che fare nulla con me.
Credo di essere io il problema, forse sono un idiota e non mi rendo nemmeno conto di ciò che faccio o dico.
sono andata a vivere con il mio lui perchè volevo stare da sola, ma ho trovato un terreno ancora più stressante, perchè nonostante devo fare da balia a lui devo anche fare mille e una cose
che dire, aiuto

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Cinzia Marzero Inserita il 12/10/2015 - 10:55

Cara Alenaid, più che una diagnosi sulla tua personalità ti serve innanzitutto avere una persona competente con la quale "vomitare" tutto il disagio e la sofferenza che hai accumulato in questi anni. Tutto il dolore che ti porti dietro, che è la causa della tua ansia e della tua depressione, non è stato quasi sicuramente elaborato e ovviamene ha avuto delle ripercussioni sulla tua crescita, sul tuo modo di essere, di vivere e di relazionarti. Contatta uno specialista della tua zona e inizia a prenderti cura di te e delle tue difficoltà attraverso una psicoterapia che poco alla volta ti aiuti a rafforzare la tua autostima e a dare un senso più positivo alla tua vita. In bocca al lupo.

Cinzia Marzero Psicologa Psicoterapeuta
Torino

Dott.ssa Arcangela AnnaRita Savino Inserita il 12/10/2015 - 05:21

Gentile Aleinad, desiderandola aiutare nell'immediato, accogliendo la sua richiesta di aiuto, non si può. E' importante prima fare una valutazione attenta della sua personalità. Passo necessario per comprendere a pieno il suo funzionamento psichico. In caso contrario ogni "suggerimento" o "spunto" rischia di non essere  efficace e cio' l'abbatterebbe ancora di più. Pertanto la invito caldamente a rivolgersi ad uno specialista (pubblico o privato) per effettuare una valutazione psicologica. La valutazione psicologica è un'analisi dello stato psichico e il suo funzionamento per mezzo di test psicodiagnostici riconosciuti dalla comunità scientifica. A seguire, lo specialista in psicodiagnostica sarà in grado di darle le risposte che attende e sarà in grado di aiutarla ad affrontare le sue difficoltà.

Cordiali saluti.

Psicologa-psicoterapeuta Arcangela Anna Rita SAVINO