Francesca domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 06/10/2015

Milano

Ansia da strani pensieri

Sono una ragazza di 24 anni e da circa sette mesi soffro di ansia. La maggior parte delle volte so quali pensieri mi provocano attacchi di ansia e nel giro di qualche settimana riesco a gestirli e farli passare. Nell'ultimo mese però mi passa sempre per la mente la domanda: perchè dovrei vivere?
Premetto che non ho assolutamente intenzione di morire, anzi! Voglio che la mia vita continui, ci sono un sacco di cose che aspetto succedano nella mia vita. Il problema è che mi pongo la domanda anche quando incontro uno sconosciuto per strada: perchè vorrebbe continuare a vivere?
Purtroppo non riesco a trovare una soluzione per eliminare questo pensiero dalla mia mente per stare meglio. Pensare a questa cosa mi provoca attacchi d'ansia.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Nappo Inserita il 07/10/2015 - 10:43

San Giuseppe Vesuviano
|

Gentilissima,

l'ansia ha una molteplicità di cause ed è riduttivo credere di avere già tutte le risposte: se così fosse, la sua angoscia non sarebbe ancora così viva e presente perchè avrebbe esaurito il suo "compito", ovvero svegliare la persona e permetterle di occuparsi di sè in maniera nuova.

Le suggerisco di rivolgersi ad uno psicoterapeuta della sua città per un consulto, può farlo sia privatamente sia attraverso la sua asl di appartenenza.

Un caro saluto

Dr.ssa Valentina Nappo
Psicologa e psicoterapeuta a Napoli Soccavo, Pompei, San Giuseppe Vesuviano, Melito di Napoli
Terapia individuale e terapia di coppia
www.psicodialogando.com

Dott.ssa Martina Fabbrizzi Inserita il 07/10/2015 - 06:49

Empoli
|

Gentile Francesca,
Comprendo la sua sofferenza, per comprendere meglio la sua situazione avrei bisogno di avere maggiori informazioni, ma posso dirle, per ora, che spesso l'ansia si manifesta come un segnale di allarme, come per dirci che qualcosa non va, che siamo sospesi. Se ci sono situazioni o eventi recenti nella sua vita che potrebbero aver scatenato questo tipo di reazione potrebbe valere la pena di approfondirli, magari con uno psicologo della sua zona.
Rimango comunque a disposizione

Cordialmente
Dott.ssa Martina Fabbrizzi
Firenze, Empoli