Meg domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 26/08/2015

Bergamo

Trauma aborto

Salve, sono una ragazza di 20 anni, all'età di 16 anni andai per la prima volta a letto con un ragazzo conoscevo le precauzioni da prendere ma purtroppo ero ignorante sul coito interrotto e rimasi incinta.
I miei genitori mi fecero abortire, non ero d'accordo ma avevo molti problemi con i miei ed ero minorenne non ho potuto fare altro che accettare..
purtroppo ora ho un trauma, parlare dell'aborto o solo pensarlo mi fa piangere, ormai sono convinta sul non volere figli e non riesco ad avere rapporti senza anticoncezionale e preservativo, ci devono essere per forza entrambi.
sono fidanzata da 9 mesi il mio ragazzo conosce questo mio problema mi sta sempre accanto, ma 3 giorni fa abbiamo avuto un rapporto quando abbiamo finito il preservativo si è sfilato, non credo si sia svuotato nulla perchè era tutto li ma la mia reazione è stata che sono scoppiata a piangere, urlare e tremare, non riuscivo a respirare e a calmarmi nonostante la consapevolezza di usare anche un anticoncezionale.
se mai dovesse riaccadere questo piccolo incidente non vorrei mai più ritornare a quella reazione, la mia paura è quella di rimanere incinta, dopo quella esperienza l'idea mi terrorizza e io non voglio vivere i rapporti con il mio uomo con paura che accada qualcosa ogni volta.
come posso risolvere questo mio trauma, che non mi permette piu di andare avanti?
e come faccio a togliermi dalla testa di aver ucciso mio figlio? purtroppo ho un senso di colpa enorme..
grazie.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Giuseppe Del Signore Inserita il 02/09/2015 - 10:38

Viterbo
|

Cara ragazza,

vista la complessità dell'evento aborto e le idee ad esso associate, bisogna considerare che tutto questo non può essere affrontato on-line e senza una valutazione diretta.
Ti suggerisco quindi di prendere contatto con un Collega di persona oppure chiamare il Consultorio Famigliare della tua ASL.
Come vedi il tuo malessere dura ormai da troppo tempo: compromette la possibilità di vivere una sessualità serena e il rapporto di coppia chiaramente ne risente.

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo clinico e forense, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicoanalitica

Dott.ssa Valentina Mossa Inserita il 01/09/2015 - 17:53

Cara Meg,
elaborare un aborto equivale ad elaborare un lutto: per fare ciò credo sia indispensabile - visto quello che stai passando- farti aiutare da un professionista nella tua città.
Ti faccio un grandissimo in bocca al lupo,

Dott.ssa Valentina Mossa - Torino
www.valentinamossa.com
https://www.facebook.com/dottoressavalentinamossa