Omar  domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 10/08/2019

Non riesco a tornare quello di una volta

Buonasera, cerco di spiegare al meglio la mia situazione. 2 anni fa ho avuto problemi con mia moglie dovuti a un suo interesse a un altro uomo ho scoperto che si sentivano e lei aveva preso una sbandata per lui. Io ho sofferto moltissimo e di conseguenza mangiavo pochissimo e ero dimagrito molto mentre cercavo di recuperare il mio matrimonio avevo cominciato ad andare in palestra e fare sport avevo perso altro peso mi sentivo in forma anche se moralmente ero a pezzi.... il problema è che man mano che le cose con mia moglie miglioravano la mia voglia di fare sport diminuiva ora a distanza di 2 anni il mio matrimonio è tornato in carreggiata ma ho ripreso parte del peso perso e non faccio più sport. Questo mi fa stare male perché vorrei tornare fisicamente quello di 2 anni fa ma senza i problemi di allora, il problema che non capisco da solo e per quale chiedo il vostro aiuto è il motivo di questo... ora mi mancano le forze e la costanza di fare sport e seguire una dieta quando a differenza del brutto periodo nonostante dormissi poco mangiavo ancora meno avevo le energie per fare tutto magari passavo la notte in lacrime ma la mattina andavo a lavorare e poi in palestra non sgarravo un giorno di dieta. Mi rendo conto che il mio è un problema psicologico ma non riesco a sbloccare questa situazione che mi fa stare male mi sono sforzato tantissimo di rimettermi a dieta e tornare a correre ma dopo un mese crollavo non riuscivo più a essere costante. Come si può voler raggiungere un'obiettivo e impegnarsi tantissimo e dopo poco perdere di vista tutto e non preoccuparsi più di quell'obiettivo così importante? Non riesco proprio a venire fuori da questo tunnel non voglio tornare a essere grasso... potete aiutarmi a capire cosa non va in me? Grazie mille a tutti coloro che avranno un consiglio per me....

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Laura De Martino Inserita il 24/08/2019 - 14:11

Napoli
|

Salve Omar, ciò che ci muove, cioè che ci fa mettere in gioco per raggiungere un obiettivo è un insieme di credenze, pensieri, idee ma anche emozioni e sentimenti. Quando il suo matrimonio era in crisi aveva molta più motivazione a dimagrire perchè lo riteneva (cognitivamente) importante ed utile per il suo matrimonio e questa idea era sorretta da un substrato emotivo molto forte ( rabbia, paura di perdere sua moglie, desiderio di conquistarla) che invece al momento è venuto a mancare. Quello che le sta accadendo quindi credo sia del tutto comprensibile. E' tornato nella sua zona di confort e questo va anche bene, ma si può prendere cura di se stesso anche da lì?Forse ora sente che lo "dovrebbe" fare perchè giusto ma questo pensiero non riceve la spinta da alcuna emozione o desiderio autentico per tale motivo perde forza velocemente. Provi a darsi degli obiettivi anche piccoli ma ancorandoli ad un emozione, ad un desiderio suo autentico e non ad un dovere. Può essere uno sport o un'attività che le dia emozioni, mantenere un certo peso per poter fare qualcosa che ama fare o altro. Si ricordi che senza emozioni, positive o negative, non andiamo da nessuna parte:o)

Un caro saluto
Dr.ssa Laura De Martino
Psicologa e psicoterapeuta Relazionale e Familiare
Napoli, tel 3280273833