Storie di disagio della sfera sessuale

E' comune sperimentare un disagio legato alla sessualità in una o più fasi della propria vita

Pubblicato il 10 maggio, 2019  / Sesso e Amore
sessualità

Può accadere a tutti, uomini e donne, nell'arco della propria vita, di sperimentare un disagio della sfera sessuale: quando si è molto giovani, o alle prime esperienze, quando si affrontano cambiamenti importanti come individuo o come coppia, quando l'età avanza...

Accade perchè la sessualità non è una sfera separata dal resto della vita, ma è costruita ed influenzata da moltissimi fattori non soltanto fisici ed ormonali: sociali, culturali, familiari, affettivi, relativi all'autostima ed alla percezione di sè, alla relazione con un partner fisso od occasionale, al momento in cui la si vive, allo stress, che sempre più pesa sulle nostre vite frenetiche.

Così, un giovane alle prime esperienze può avvertire un senso di paura o di insicurezza che gli impedisce di vivere la sessualità come desidera, innescando, ad esempio, una forte ansia da prestazione, alimentata da fattori socioculturali (il confronto con i racconti degli amici, l'idea che si è fatto della sessualità attraverso la pornografia...). Una serie di esperienze spiacevoli non farà che accrescere il senso di vergogna, la bassa autostima, il pensiero di "non essere abbastanza bravo".

Una ragazza che non si sente particolarmente a proprio agio con il suo corpo può trovare difficoltà nell'aprirsi alla vita sessuale ed alle prime relazioni.

Un uomo adulto che affronta le fatiche quotidiane del lavoro o della gestione dell'economia familiare può risentire del peso dello stress ed esprimerlo attraverso una sintomatologia che incide anche sulla sessualità, ad esempio con difficoltà a raggiungere o mantenere l'erezione.

Una donna che vive il complicato periodo della menopausa, con i suoi sbalzi d'umore e la vista di un corpo che cambia, può ritrovarsi in preda ad un calo del desiderio apparentemente improvviso ed inspiegabile.

Una coppia che ha vissuto un problema, un lutto, una malattia, un momento di difficoltà economica, o un cambiamento bello ma impegnativo e stressante, come l'arrivo di un figlio o un trasloco, può incontrare difficoltà nel vivere una vita sessuale serena, pur nutrendo i due partner un sentimento di amore recirpoco.

Sono solo alcuni esempi di come gli eventi della vita si intrecciano con la sessualità e possono, talvolta, generare difficoltà. Difficoltà vissute sempre con una vergogna che rende difficile parlarne, e fa sentire soli di fronte ad un problema che appare insormontabile. Perchè, nonostante gli stimoli che la società ci fornisce siano sempre più espliciti, la sessualità resta un tabù, soprattutto quando non rientra nei criteri di perfezione e prestazione culturalmente diffusi, al punto che spesso perfino all'interno della coppia stessa si evita di parlare del problema.

Una consulenza sessuologica individuale o di coppia può aiutare a comprendere meglio il proprio problema, e ad affrontarlo in un contesto non giudicante, rompendo il clima di tabù e vergogna.