Disturbi specifici dell'apprendimento: diagnosi subito per capire e agire

Aiuta il tuo bambino a migliorare

Pubblicato il 20 gennaio, 2017  / Genitori e figli
Disturbi specifici dell'apprendimento: diagnosi subito per capire e agire

Vengono presentate alle famiglie fino a 18 mesi di attesa per una diagnosi di Disturbi dell’Apprendimento e relativa certificazione. In attesa di quest’ultima, la diagnosi dello Psicologo privato Esperto in Psicopatologia dell’Apprendimento è valida per la scuola. Grazie ad essa si decidono gli strumenti compensativi/dispensativi e si redige il Piano Didattico Personalizzato. (Circolare Ministeriale n. 8 del 6 marzo 2013).

Una mamma mi racconta: “Finalmente, dopo più di un anno che mio figlio era in lista d’attesa … e ripetute sollecitazioni, ci convocano per il primo colloquio. La valutazione inizia però dopo diversi mesi, le sedute sono sporadiche, alcune cancellate, e non sempre con lo stesso operatore. Il bambino è disorientato e non ci va volentieri, gli insegnanti non sanno come procedere, mi chiedono continuamente a che punto siamo…”.

Nel frattempo nessuno sta aiutando il bambino, capendo realmente le sue difficoltà e provvedendo ad un trattamento mirato affinché migliori, ciò a quasi due anni dalla segnalazione di problematicità fatta dagli insegnanti!

Far fare una diagnosi ad uno Psicologo Esperto in Disturbi dell’Apprendimento vi permette di:

  • avere una prima risposta in una settimana;
  • capire se alcune difficoltà sono accentuate dall’ansia, dalla tensione, dalla difficoltà di concentrazione, dall’emotività;
  • dare una diagnosi alla scuola per informare gli insegnanti;
  • pianificare un percorso di potenziamento mirato, capire i punti di forza di vostro figlio, vederlo migliorare e con molta probabilità non avere più bisogno di una certificazione.