Apprendere a comunicare assertivamente

Ecco perché può cambiare la qualità della nostra vita

Pubblicato il 27 marzo, 2019  / Crescita Personale
assertività

Quante volte vi è capitato di non trovare le parole per ribattere ad un’osservazione ingiusta?

Quante volte non siete riusciti ad esprimere correttamente e pacatamente la vostra opinione, magari dissonante da quella del resto del gruppo?

Queste e mille altre sono le situazioni in cui essere assertivi ci avrebbe reso più facile ed efficace la comunicazione e le relazioni.

Come si può definire l’assertività? E’ la capacità di comunicare chiaramente e costruttivamente ciò che pensiamo o desideriamo senza offendere la suscettibilità altrui, risolvendo in modo positivo le situazioni e i problemi. Il che-attenzione!- non è minimamente manipolazione dell’altro per perseguire i nostri obiettivi, ma piena consapevolezza del diritto ad avere opinioni e punti di vista personali e di esprimerli liberamente riconoscendo il diritto dell’altro ad essere rispettato a sua volta.

Non sempre si ha il coraggio di esporsi (atteggiamento passivo) e spesso l’imbarazzo arriva ad esprimersi in maniera impulsiva ed aggressiva (atteggiamento aggressivo).

La persona assertiva sceglie di volta in volta qual è il comportamento più idoneo da assumere, la persona passiva o aggressiva invece subisce il comportamento, in un certo senso reagisce più che agisce.

La modalità di relazione assertiva non ha come obiettivo quello di evitare il conflitto a tutti i costi. Essa ne favorisce la risoluzione positiva, ossia cerca di integrare le posizioni divergenti degli interlocutori in soluzioni che siano per entrambi funzionali al raggiungimento di un obiettivo che soddisfi tutte le parti coinvolte.

Imparare a gestire efficacemente la comunicazione interpersonale non solo può semplificare e migliorare i rapporti con gli altri, ma può contribuire a farci sentire più sicuri e ad aumentare notevolmente la nostra autostima, nonché la nostra credibilità personale da parte del prossimo, sia sul lavoro sia nella sfera privata.

E’ un’abilità che si può apprendere e le occasioni per esercitarla sono infinite nella vita di tutti i giorni, ad esempio si può imparare a sottrarsi a richieste irragionevoli, a tenere testa a persone verbalmente aggressive, a non provare imbarazzo nel chiedere ciò che ci spetta.

Raramente le persone entrano nel mio studio e mi chiedono di poter fare un training assertivo, di solito mi esprimono la loro difficoltà di esprimere liberamente opinioni e sentimenti e di ottenere attenzione dai vari interlocutori. Queste difficoltà tradotti in stili di comportamento disfunzionali si ripercuotono sull’umore e sulla salute delle persone, per cui imparare quest’abilità migliora l’umore, la percezione di se stessi, la resistenza allo stress.

Il training assertivo può essere insegnato individualmente, ma i risultati migliori si ottengono nei corsi di gruppo. Il gruppo si rivela fondamentale perché confrontarsi è assai stimolante, i quesiti vengono condivisi e si crea un’atmosfera molto proficua e foriera di idee, quasi un continuo brainstorming tra i partecipanti che non sono mai recipienti passivi di nozioni, ma soggetti attivi del processo d’apprendimento.