Andrea domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 27/10/2016

Io e la mia compagna

Buon giorno Mi chiamo Andrea ho 41 anni. Ho conosciuto una ragazza Domenicana che dopo qualche mese e rimasta incinta di una bellissima bambina. E sono stato costretto a iniziare la mia convivenza con lei.
Sono molto attratto ora da lei,ma le cose non vanno come voglio o come ho sempre sognato.. (Una famiglia felice)
Da quando è entrata a far parte della mia famiglia ha iniziato a fare richieste di ogni tipo sempre più frequeti e più grandi .
Nei primi tempi mi ha chiesto dei 3/4 cellulari x la sua famiglia. Poi aveva un debito con Monte degli impegni. Poi di far venire la madre. Poi sei capelli finti valore di200€ una bici da step poi sempre più soldi vestiti il bimby un depuratore folletto . Un altro prestito di1000€ la macchina e mio padre. Un locale e abbigliamento poi un bar. Poi è far venire il resto della famiglia..5000 €x ristrutturare casa a Santo Domingo. Ora la beby cucina x la bimba. La festa di1000€ PER IL SECONDO ANNO della bimba. Ora vuole rifarsi il naso.500€
Deve andare al ospedale a Siena senza la mia presenza.
E se non gli dico di si. Mi alza le mani. Diventa isterica. Mi ricatta di non farmi vedere la bimba. Mi ha fatto scrivere da un avvocato. Che poi si è ritirata. Rompe i bicchieri .. urla e la bambina di mette paura..
Io perdo anche la voglia di far l amore con lei. E così trova la scusa x insultarmi
E dirmi gay. Invade la mia privacy sui pc e cellulari.
Volevo sapere esiste ' una sindrome che definisce questa persona

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Claudia CAMPISI Inserita il 27/10/2016 - 12:41

Buonasera Andrea,
la ringrazio per aver voluto condividere con questa comunità quello che sta vivendo a casa con la sua compagna.
Il consiglio che mi sento di darle è, se vuole un supporto per affrontare al meglio questo momento di difficoltà e fragilità, di richiedere un appuntamento ad un professionista psicologo che si prenda cura di lei come uomo e come padre e di non escludere un secondo appuntamento con un professionista dell'area legale giusto per tranquillizzarsi sui suoi diritti e tutelarsi.
La situazione che ci descrive è preoccupante sia per la sua serenità ma soprattutto per la sua bambina.
Lei mi sembra una persona estremamente generosa ed altruista ma deve proteggersi da queste continue richieste.
Non merita questa situazione e sono convinta che può fare qualcosa per cambiarla.
Se le va di parlarne in privato non esiti a contattarmi.
Dr.ssa Claudia Campisi Firenze