Rachele domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 01/02/2016

Pensa sempre ad avere figli

Buongiorno a tutti gentili dottori,
mi chiamo Rebecca e ho 30 anni e mezzo. Sono fidanzata da 2 anni con un ragazzo di 31 anni e conviviamo da 7 mesi. Il nostro rapporto va molto bene, siamo profondamente innamorati. Entrambi siamo persone molto sensibili, è proprio questo che ci unisce.
Ieri sera gli ho introdotto il discorso figli in futuro, per sapere il suo parere sulla famiglia. Lui mi ha detto che ci pensa sempre (cosa che mi ha lasciata incredula) ma non è purtroppo una cosa che si sente, per lo meno non al momento, in futuro non sa ma non mi garantisce nulla. Mi ha detto che adesso con me è felice e che non vuole perdere quello che abbiamo. Ovviamente io ho cercato di fargli capire che un figlio sarebbe il frutto del nostro amore e per me ci unirebbe ulteriormente.
Vi dettaglio la sua persona: il mio fidanzato è figlio di genitori separati ed è cresciuto con un padre che decideva lui lo sport che doveva fare, lo faceva tanto lavorare in casa ecc. Prima che il padre se ne andasse di casa (cosa che è avvenuta quando lui aveva tra i 4 e 7 anni) lo ha sentito spesso dire che sentiva il peso della famiglia. Quando il mio fidanzato aveva tra i 16 e i 20 anni ha anche interrotto il rapporto con suo padre.
Poi il mio fidanzato si è sposato a 25 anni e poco prima di conoscere me si è lasciato e per lui la separazione è stata dura, l'ha vissuta come un fallimento compiuto dapprima dai suoi genitori ed ora da lui.
Oggi dice di essere felice con me e io sento che lo è, ma allora perchè non vuole un figlio? Ieri ha insistito tanto sul fatto che ci pensa sempre ma non lo sente come un desiderio del suo cuore, anche se mi ama tanto. Dice che non ci si vede a fare il padre.
Spero in un vostro aiuto per capire meglio la sua posizione. Grazie

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Christina Marchetto Inserita il 01/02/2016 - 13:32

Gentile Rachele, sicuramente l'esperienza precedente del suo fidanzato non è stata facile e gioca forse a suo sfavore, ma posso anche sentirmi di dirle che è molto giovane, avete ancora del tempo e dopo 7 mesi di convivenza, nonostante i 2 anni di relazione, forse è prematuro parlare di figli, siete ancora in luna di miele dell'inizio della convivenza.
Oltre questo ci sta il fatto che l'esempio di famiglia e di padre che ha avuto il suo fidanzato non è positivo apparentemente, e che lui ha vissuto la separazione e l'assenza di rapporto in un momento difficile della vita: l'adolescenza.
Datevi del tempo, delle occasioni e il modo per sperimentarvi come coppia nella quotidianità, se c'è posto per un figlio, quello arriverà e sarà magari il suo fidanzato a proporlo.
Non affretti le cose.... a disposizione, buona giornata
Dott.ssa Marchetto Chrisitna
www.christinamarchetto.it