Raffaele  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 29/09/2019

Novara

Storia extraconiugale e amore possessivo

Buongiorno
riassumo in breve una storia extraconiugale che ho da un annetto circa con una collega (entrambi sposati lei più grande di me di 5 anni : 52 anni io lei 57).
Ci siamo conosciuti nel 2007 quando io entravo in ruolo nella scuola dove insegnamo tuttora.
Anni trascorsi come semplici colleghi, improvvisamente quasi per gioco chattando inziamo a conoscerci sempre più (primavera 2018). Io le confido in parte tutta la mia vita, della sua so pochissimo. Durante questi mesi più volte lei ha sempre disprezzato il mio matrimonio , il mio passato dicendo che aveva vergogna per me negli anni addietro che io stessi accanto ad una moglie come la mia. (Da premettere che mia moglie non lavora, vive alle mie spalle). Mia moglie è obesa, la mia amante una bella donna fisico asciutto etc... Da premettere che la mia amante disprezza moltissimo le persone grasse e quindi ha trovato terreno fertile. Ogni volta che iniziano discussioni lei mi rivanga il mio passato (ma non tanto le relazioni che ho avuto prima del matrimonio ma quella con la mia attuale moglie). E' amante in quanto ci amiamo ed andaiamo a letto insieme ma a volte e sta diventando sempre più spesso mi rinfaccia questo mio passato.
Adesso con mia moglie (abbiamo un bambino di 8 anni) stiamo intreprendendo le pratiche della separazione e speravo che l'amante si calmasse ma invece no. Sono disperato non so cosa fare l'amo troppissimo, ma nello stesso tempo non tollero più questo suo fare rispetto al mio passato. Come mi devo comportare.
Per me soffre di amore possessivo e sinceramente si litiga sempre più spesso.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 29/09/2019 - 21:57

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buonasera Raffaele,
Leggendo il suo racconto, l'aspetto che non mi è chiaro è il seguente: una volta divorziato da sua moglie, la sua amante è disponibile ad intraprendere una relazione stabile con lei? Nel senso: c'è un accordo tra di voi su come evolverà la vostra relazione dopo il divorzio?
Ha provato a chiedere alla sua amante come mai mostri questa aggressività verbale verso sua moglie, che, apparentemente, non sembra suscitare timori competitivi ("obesa, vive alle mie spalle").
Consideri, infatti, che l'aggressività verbale che assume toni provocatori come nel caso della sua amante, cela in realtà un timore/insicurezza che la sua amante cerca, forse, di coprire con l'atteggiamento ipercritico.
Se non avesse nulla da temere rispetto a sua moglie, sarebbe "calma" come infatti, si aspettava lei.
Quindi, il mio consiglio è: spostare il focus dell'attenzione sulla sua amante, in modo da capire come mai sia così aggressiva, come si senta in questa situazione e cosa si aspetta da lei, dalla vostra relazione.
Un caro saluto.
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma).