Luisa  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 20/07/2018

Lecce

Come superare la mancanza di intimità?

Salve,
Io e il mio ragazzo stiamo insieme da 10 mesi. Lui ha 24 anni e io sono stata la sua prima esperienza sessuale. Abbiamo iniziato ad avere rapporti intimi da circa un mese dopo l'inizio della relazione, ma abbiamo sin da subito avuto problemi perché lui non riesce a mantenere l'erezione quando facciamo sesso, ma non ha problemi a praticare autoerotismo. Inoltre, lui non mi dimostra mai di avere voglia di stare con me e abbiamo intimità solo se sono io a fare il primo passo. Sono stata molto attenta a non fargli pesare la cosa, ad aspettare i suoi tempi e a essere sensibile, ma con il passare dei mesi questo ha schiacciato sempre piu la mia autostima e il mio umore. Non mi sento più una donna desiderabile e faccio fatica anche solo a spogliarmi o ad accettare i complimenti. Non riesco piu a godermi i momenti intimi che passiamo insieme e nel corso degli ultimi due "tentativi" sono anche scoppiata a piangere vedendo il solito "problema". Non so cosa fare. Ho provato mille volte a parlarne, ma l'unica risposta che ottengo è "non so perché succede". L'ultima volta che ne abbiamo parlato (due giorni fa) ho anche cercato di capire perché non cercasse mai di fare l'amore con me, perché non prendesse mai l'iniziativa, ma la risposta che ho ricevuto mi ha veramente distrutta ("lo sai che sono pigro"). Tutto ciò sta pesando molto sul mio umore e di conseguenza anche sulla nostra relazione. È possibile che io abbia fatto qualcosa per causare tutto cio? Ho sbagliato a cercare di parlare della cosa più volte (ripeto che non ho mai dato la colpa a lui, ma ho sempre cercato di capire se avesse qualche problema o qualcosa che lo turbasse)? Ciò che mi preoccupa maggiormente è il fatto che io nell' ultimo mese mi senta più lontana e anche mentre ci baciamo penso alle sue risposte e cerco un modo per allontanarmi (è successo soprattutto negli ultimi giorni). Cosa mi consigliate di fare per cercare di migliorare la nostra situazione? Per i primi 9 mesi ho cercato di non fargli notare il mio disagio e il mio malessere, ma ho provato a parlarne con calma e serenità. Non voglio essere troppo dura, ferire i suoi sentimenti o farlo sentire meno uomo, ma sento che questa situazione ci sta allontanando e che mi sta facendo del male.
Vi ringrazio in anticipo

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 20/07/2018 - 18:25

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buonasera Luisa,
Da ciò che ha narrato, ciò che ha fatto finora per cercare di risolvere il problema mi sembra congruente, condivisibile e motivato da una grande sensibilità ed attenzione per l'altro.
Quindi, poiché ha già constatato che è difficile affrontare il discorso con lui, può provare a ribaltare la prospettiva descrivendo a lui il suo stato d'animo proprio come ha fatto utilizzando questo spazio.
In questo modo potrete valutare insieme la situazione che riguarda entrambi, evitando di focalizzare l'attenzione sulle sue difficoltà erettili.
Solo così sarete sicuri di confrontarvi senza giudicare o colpevolizzare qualcuno, ma motivati a dire ciò che provate nell'interesse della coppia nella sua totalità.
Qualora non dovesse riuscire a risolvere la situazione in questo modo, può valutare la possibilità di rivolgersi ad uno psicologo per un percorso individuale che può aiutarla ad approfondire la situazione e sicuramente a capire cosa sia più opportuno fare.
Un caro saluto
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma)