Candida domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 09/11/2015

Problema che non mi abbandona da vent'anni

Caro dottore buonasera, volevo parlare con lei di un problema che nn mi abbandona più ormai da vent'anni quasi. All'eta' di 13 anni mentre aiutavo mamma nelle faccende domestiche all'improvviso mi sentii quasi morire,il cuore batteva molto forte il respiro affannoso e la mia respirazione del tutto diversa, nn libera ma appesantita. Da allora la mia vita è cambiata, persi 10-15 kg in un mese e da allora nn sn più riuscita ad ingrassare, anche la mia respirazione nn è più tornata com'era, nn è più libera e sento un peso nello stomaco e dietro le spalle. A parte tutto ciò ho fatto tanti accertamenti ma sempre tutto ok, secondo lei che cosa ho avuto quel giorno? Sono quasi vent'anni che sto così e nn sn ancora riuscita a capire cosa mi successse...

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Cristina Fumi Inserita il 10/11/2015 - 13:46

Buongiorno Candida,
ipotizzo che quel giorno a 13 anni Lei possa aver avuto un attacco di ansia o un attacco di panico, sulla cui origine traumatica sarebbe opportuno indagare.
Lei inoltre riferisce che a seguito di quell'evento ha perso dei kg e da allora lamenta un certo malessere psicologico legato a quello che ha esperito quel giorno.
Utile sarebbe recarsi da uno Psicoterapeuta esperto in EMDR, una tecnica di sensibilizzazione e rielaborazione dei traumi, al fine di individuare cosa realmente Le è accaduto quel giorno ed elaborare delle ipotesi cliniche e operative relative al trauma sottostante, evento traumatico che magari non si riferisce a quel giorno preciso (mamma in cucina) ma ha un'altra origine traumatica.
In bocca al lupo!
Dott.ssa Cristina Fumi
Psicologa - Psicoterapeuta Milano