Vittorio  domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 26/10/2019

Catanzaro

Madre con sindrome dell abbandono?

Salve,sono V.,un uomo di 37anni che vive solo con la madre.Mia sorella vive in un altra città ed è sposata con due figli,mio padre è morto di cirrosi ed era un violento.Io purtroppo,forse anche per colpa di mia madre non ho un buon lavoro e non sono indipendente,non ho amici e neanche una ragazza.Da tanti anni mia madre ha dei comportamenti che non sò come definirli con precisione,non sò che tipo di malattia ha e come gestire una situazione certo non facile.Potrei fare una lista lunghissima dei suoi atteggiamenti,ma ne scriverò solo alcuni nella speranza di ricevere un vostro aiuto.Ecco alcuni:se sente odore di donne nella mia vita si arrabbia dicendo cose molto gravi,se torno a casa tardi si arrabbia,se gli dico che voglio andare a fare un viaggio o trovarmi un lavoro fuori dalla mia città minaccia di uccidersi se non la porto con lei,vorrebbe che mia sorella tornasse a tutti i costi da lei,si arrabbia spesso per futili motivi...In tutti questi anni ha sempre rifiutato di curarsi e di prendere farmaci,non riesce a costruire rapporti umani stabili.I fratelli di mia madre hanno detto che questo è dovuto ad un intervento al naso avuto da piccola senza anestesia,questo ha provocato dei danni celebrali.Io a questo credo poco perchè loro la odiano e quando uno odia si inventa di tutto.Un giorno una psichiatra che la visitò disse che ha la sindrome dell'abbandono.Mia madre mi ha raccontato che da piccola suo padre(mio nonno)era un uomo con un carattere molto chiuso,che poi l'ha costretta a sposarsi con mio mio padre,alcolizzato violento che a sua volta aveva subito maltrattamenti fisici e psicologici.Mia madre mi ha raccontato che nessuno ha fatto mai niente per aiutarla a separarsi da mio padre.Poi è stata molti anni con degli psicofarmaci.Nel 1997 si sono separati,lei è passata da una storia sbagliata all'altra per poi dire stop agli uomini.Due anni fa mio padre è morto.Insomma sulla base di quanto ho scritto,mia madre cosa potrebbe avere e come devo comportarmi?Vi ringrazio per la risposta,buona serata

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Dario Coderoni Inserita il 31/10/2019 - 11:49

Caro V,

sei stato molto chiaro nell'esporre la situazione. Tuttavia, nella tua descrizione emergono due richieste. Da una parte sembra che vorresti avere maggiori libertà ed autonomie (giustamente, avendo un'età più che adulta), dall'altra vorresti aiutare tua madre ad uscire dalle sue paure. Temo che queste due cose siano, al momento, inconciliabili.
Un aforisma recita: "per restare in equilibrio bisogna muoversi". Nel tuo caso, occorre muovere qualcosa affinchè la situazione possa prendere una piega diversa e più serena.
Ti consiglierei una consulenza, con me o con un collega, per approfondire il problema e trovare insieme delle soluzioni adeguate.
Un saluto,

Dott. Dario Coderoni (Roma)