Gaia domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 12/11/2016

Varese

Ho bisogno di un aiuto

Salve, sono Gaia e ho 23 anni.
Successivamente alla morte di mia nonna, avvenuta 13 anni fa ho iniziato ad avere dei comportamenti ossessivi:
Ho il bisogno di fare più volte un determinato atteggiamento altrimenti può succedere qualcosa a me o alle persone a me vicine.
Io sono insieme al mio ragazzo da quasi 6 anni, lo amo da morire e farei di tutto per vederlo felice, sto bene con lui, siamo in sintonia su tutto. Per il momento stiamo convivendo a casa dei miei ma ci stiamo preparando per una convivenza in una casa tutta nostra.
Successivamente in seguito ad un sogno in cui era presente il mio ex ( con cui ci sono stata 4 anni dai 13 ai 17, e' stata un'esperienza che fanno tutti i ragazzini, io in quel momento avevo un grande bisogno di affetto in seguito a diverse perdite avvenute nella mia vita, ero sola e non voluta da nessuno, diciamo che ho trovato un appoggio e in seguito un "migliore amico" confidavo tutto a lui anche quando sentivo altri ragazzi e presentavo lui come un migliore amico, diciamo che è stata un abitudine, ci vedevamo una volta a settimana, non abbiamo condiviso tanto, anche lui aveva altre ragazze e alla fine ci siamo lasciati).
In seguito a questo sogno mi sono sentita in colpa e nella mia testa sono subentrate come delle "vocine" (le stesse che sento quando devo fare ripetutamente qualcosa) che mi fanno credere per forza di volere il mio ex, di dire il suo nome, di vedere la sua faccia e di non amare il mio ragazzo, mentre a volte sembra che mi diano ragione dicendo che è vero che io amo il mio ragazzo.
Io sono settimane che non mangio e che mi sveglio piangendo perché io so di amare da morire il mio ragazzo e questa cosa mi provoca angoscia, non mi fa vivere serena perché io non voglio pensare a nient'altro.
Solo al pensiero di poterlo perdere mi fa stare male.
Queste vocine che mi dicono e mi fanno credere l'opposto di quello che voglio non è la prima volta che appaiono ma sono stanca ed esausta. Io vorrei solo essere felice con il mio ragazzo.
Se potete darmi un consiglio dandomi magari una spiegazione vi ringrazio.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Chiara Francesconi Inserita il 12/11/2016 - 17:16

Ciao Gaia,
è complesso dare una spiegazione completa di ciò che stai vivendo e sentendo, senza conoscerti più a fondo e senza la conoscenza di molti più dettagli sulla tua vita, le esperienze che hai vissuto, il modo in cui sono state affrontate e di ciò che provi ora.
Penso che tu abbia bisogno di esternare e condividere le tue sensazioni interiori, in modo da essere accolta, compresa e supportata nell'elaborazione di tutto ciò che può essere avvenuto e che ha lasciato una traccia in te. E' possibile che si siano sviluppati degli atteggiamenti ansiosi di tipo ossessivo, di cui le vocine sono una manifestazione.. ma per poter ottenere aiuto, ti consiglierei di rivolgerti ad un terapeuta del tuo territorio. Queste vocine possono infatti essere riconducibili a stati ansiosi che meritano di essere approfonditi, poichè l'ansia è un'emozione da ascotare e non da cacciare via a forza! Al momento posso suggerirti soltanto di riflettere sul fatto che la mente partorisce in continuazione pensieri, e non tutto quello che pensiamo sono cose che vogliamo e desideriamo realmente, sono soltanto cose che la mente crea, ma che non hanno bisogno di essere prese sul serio... possono essere lasciate scorrere... So è che può essere difficile comprendere questi concetti "psicologici", così, immediatamente.. ed è per questo che sono necessari i percorsi psicologici per ritrovare l'equilibrio.. proprio per darsi il tempo di comprendere meglio come funzioniamo e come reagire alle nostre sensazioni interiori.
Se desideri maggiori informazioni, contattami pure senza impegno.
un saluto,
dott.ssa Chiara Francesconi
psicologa psicoterapeuta cognitiva
www.chiarafrancesconi.it

Dott.ssa Shara Mancini Inserita il 12/11/2016 - 15:33

Gentile Gaia,
non è possibile darti delle spiegazioni online rispetto al malessere che stai vivendo e che merita, invece, un’attenta valutazione psicologica. Da quello che scrivi sembra che fai molta fatica a gestire i pensieri intrusivi, cui spesso devono seguire dei rituali, e l’ansia associata. Non è da escludere la presenza di un Disturbo Ossessivo Compulsivo, dovresti però rivolgerti ad uno psicologo specializzato in psicoterapia per un’eventuale diagnosi e un intervento specialistico adatto al tuo caso. Il rischio che corri, se non affronti il tuo disagio, è di rimanere schiava di questi pensieri e comportamenti che stanno già compromettendo il tuo benessere psicofisico e che rischiano di influenzare negativamente la relazione di coppia.
Saluti.

Dott.ssa Shara Mancini, Psicologa