Fancesco domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 02/03/2016

Mantova

Problemi con le interazioni sociali

Buongiorno,
Ho 20 anni e da quando sono piccolo non riesco ad avere dei rapporti sociali. In questo ultimo periodo in cui bisogna avere più rapporti, questo problema si fa sentire molto di più degli anni scorsi.
Non sono mai riuscito a parlare davanti ad una classe. Quando mi facevano delle domande i professori, pur sapendo la risposta, non rispondevo e non lo faccio tutt'ora.
Quando incontro persone nuove passano mesi prima di poter parlare con loro.
Ma questo non è il problema più importante, il vero problema é nel lavoro, ho frequentato mesi di stage scolastico e per me è stato un trauma, non riesco ad entrare neanche in un negozio per chiedere informazioni per lavorare o per lo stage, trovo sempre un motivo per non farlo, inizio ad avere l'ansia e mi tremano le gambe.
Sono stato chiamato per lo Speedy pizza e cerco qualunque motivo per non andare, ho paura di sbagliare e di non riuscire .

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Giancarlo Gramaglia Inserita il 04/03/2016 - 17:37

Buongiorno, innanzitutto è molto utile sapere che questo suo disagio nelle interazioni sia di lunga data; ora però si è reso conto che questo problema ne comporta altri, che compromettono in particolare la sua vita lavorativa. Occorre comprendere che cosa la spaventa maggiormente dell'interazione con l'altro: la paura di essere mal giudicato? Di essere ignorato? Esistono svariati motivi, e altrettanti professionisti dell'aiuto che possono aiutarla ad affrontare i rapporti quotidiani con serenità e sicurezza in se stesso, senza più paura di sbagliare.

Cordiali saluti
Studio Dott. Gramaglia, Torino
Tel. 011.2162736

Dott.ssa Anna Patrizia Guarino Inserita il 02/03/2016 - 18:19

Gentile Francesco,
fermo restando che una vera e propria diagnosi andrebbe fatta di persona e non online, a quanto pare la sua paura è quella che ha scritto alla fine: paura di sbagliare e di non riuscire.
Questo potrebbe creare dei veri e propri blocchi, arrivando all'evitamento, nel tentativo di non sentire l'ansia e il disagio che deriva dal mettersi alla prova in una situazione a Lei nuova.

A vent'anni ha decisamente ottime possibilità per riuscire a risolvere completamente il suo problema.
Deve però impegnarsi e rivolgersi ad uno specialista (psicologo o psicoterapeuta) perché dovrà lavorare sulla autostima e imparare nuovi strumenti e, un passo alla volta, aumentare la sua sicurezza quando si trova ad interagire con gli altri.

Se volesse approfondire, mi contatti pure.

Cordialmente,
Dott.ssa Anna Patrizia Guarino.