Roberta  domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 30/03/2020

Avellino

Università e genitori: non so più cosa fare dopo aver mentito

Ho quasi 26 anni e mi mancano 8 esami alla laurea. Ho perso due anni per motivi familiari ma adesso sto male. Mia madre pensa che mi manca un solo esame e mi pressa. Ho dovuto mentirle perchè mi faceva sentire continuamente una fallita e mi ha creato blocchi che non mi hanno permesso di fare esami che ho preparato con dedizione. Sto male da morire perché non posso essere sincera e di conseguenza vivo di ansia. Non so più cosa fare.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 30/03/2020 - 10:34

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buongiorno Roberta,
da ciò che narra, mi pare di capire che il suo disagio legato all'ansia si manifesti nell'area accademica, quindi per cercare di risolvere la sua ansia è utile che lei ne comprenda i meccanismi, attivati in questo momento dai problemi all'università.
Pertanto le consiglio di richiedere una consulenza psicologica individuale che possa aiutarla a comprendere come lei si senta più in generale, cosa significhi per lei conseguire una laurea, in che modo si ponga rispetto ai fallimenti ("ho perso due anni" e "mi faceva sentire continuamente una fallita"), e che tipo di rapporto abbia con sua madre, quindi come mai il rapporto con lei polarizzi il suo disagio accademico.
Un percorso psicologico individuale può aiutarla a trovare le risposte a queste domande e da ciò compredere le sue difficoltà in modo da gestirle al meglio, e sbloccare le sue energie che oggi sono bloccate ("mi ha creato blocchi") a causa dell'ansia.
Un caro saluto.
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma).