S-  domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 21/03/2019

Vuoto dentro

Ho 28 anni e nell'ultimo anno la mia vita ha subito profondi cambiamenti. ho lasciato la mia (prima e attualmente unica) fidanzata seria, dopo quasi 4 anni di relazione, perché stavamo prendendo strade che ci allontanavano (emotivamente) sempre di più. è una scelta che ho preso consapevolmente e non me ne pento, ma da quel momento sento un enorme vuoto che ho provato a colmare con viaggi o altre ragazze ma, ovviamente, il buco è ancora lì.
Nonostante ci siano state tantissime cose positive nella mia vita (ho conosciuto gente interessante, successi sportivi e personali, finalmente un contratto lavorativo stabile e che mi soddisfa) sembro non riuscire a concentrarmi su nulla, al punto che mi è stato detto da due superiori che sembro totalmente distratto. è vero: ma non so da cosa. e vorrei capirlo. come posso fare?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 21/03/2019 - 11:21

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buongiorno Simone,
dal suo racconto, sembra che il motivo di distrazione sia rappresentato in questo momento dal "buco" affettivo che avverte dentro di sè, sensazione del tutto comprensibile e condivisibile.
Per comprendere in che modo approcciarsi al sentimento di "vuoto" che ha descritto, è opportuno approfondire la questione ed esplorarla più a fondo.
Se desidera fare questo, una consulenza individuale può essere utile allo scopo.
Un caro saluto.
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma).