Paola domande di Alimentazione  |  Inserita il 04/12/2015

Savona

Paura di mangiare

E' da quasi tre anni che sto malissimo e da due settimane circa ho iniziato ad avere una irrazionale paura di mangiare, soprattutto in presenza di qualcuno e di ingrassare.
Ogni volta che sono sola cerco di non mangiare anche se sento lo stomaco in disaccordo, ed ogni volta che non posso digiunare sento la necessità di rigettare il pasto come per non farlo assimilare dal corpo.
Penso però di aver raggiunto il limite.
Questa mattina mi è venuto un attacco di panico in pubblico a questi pensieri e ho la sensazione di stare per crollare.
Ho provato per mesi a non pensarci e dirmi che andava tutto bene, ma ora non ce la faccio più. Mi sento oppressa e stanca.
Vorrei solo lasciare andare le cose così come stanno andando. Se devo dimagrire per stare bene, così sia. Mi rendo conto dello sbaglio, ma se è l'unico modo per trovare un pò di serenità, mi va bene così. Non so più cosa fare, nè dove andare a sbattere la testa...
Grazie mille a chi deciderà di rispondere e consigliarmi un percorso da seguire senza però informare i miei genitori dei fatti.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Francesca Affatati Inserita il 05/12/2015 - 11:50

Gentile Paola, hai avuto un grande coraggio nello scrivere e chiedere aiuto. Certamente come puoi immaginare, per consigliarti cosa fare è necessario che tu ci fornisca ulteriori informazioni. Tuttavia, oltre le domande diagnostiche, ti faccio un paio di domande: come stai? Tutto ciò che in questi tre anni hai fatto per stare meglio, ha funzionato?

Abbi cura di te!
sono a disposizione,
Francesca Affatati
Mola di Bari

Dott.ssa Michela Vespa Inserita il 04/12/2015 - 15:54

Gentile Paola,

non scrivi la tua età.
Purtroppo il problema che riporti necessita di essere affrontato quanto prima. Quindi dovresti consultare uno psicologo della tua zona e cominciare con lui un percorso da seguire.
Volendo, puoi rivolgerti anche ad un consultorio, ne esiste sicuramente uno vicino al posto in cui abiti.
Sentire di aver raggiunto il limite può essere un punto di inizio per tentare di cambiare le cose. Se stai male da tre anni senza miglioramento, forse vuol dire soltanto che hai bisogno di farlo tramite un aiuto esterno. Non mollare.

Saluti,
Michela Vespa
Psicologa Psicoterapeuta Roma
www.michelavespa.it