Erik domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 09/03/2016

Torino

Problema erezione

Buongiorno,
la presente per chiedere un breve consulto, in quanto vorrei capire qual'è la miglior strada da intraprendere.
Sto attraversando un periodo di coppia in cui trovo delle difficoltà, non per quanto riguarda il vivere quotidiano per il discorso relazione sessuale di coppia.
Questo credo che sia dovuto da molteplici episodi successi in questi anni che hanno creato dei blocchi psicologici che comportano una difficoltà di erezione e conseguente perdita di alibido.
Inizialmente ci sono stati dei problemi infettivi,curati in breve tempo (es. balanopostite) che hanno creato un primo blocco- successivamente un giorno ho avuto un dolore ad un testicolo,collegato ad una sciatalgia causato sicuramente da un esercizio di addominali ed ultima cosa, a seguito di un esame spermiogramma (non troppo positivo) c'è stata una reazione negativa della mia compagna che mi ha toccato particolarmente
e nonostante mi abbia rassicurato dopo alcune ore, la reazione è stata troppo forte.
Ho fatto esami e mi hanno riferito che la circolazione sanguigna a livello fisico è ok, per cui presumo che questa difficolta di erezione (tengo a precisare che è diminuita anche la sensibilità) sia strettamente legata ad un blocco psicologico.
Mi sapete indicare qual'è la terapia migliore?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Loredana Ragozzino Inserita il 09/03/2016 - 20:43

Salve Erik,
dalle sue righe trapela una certa ansia e a volta può capitare di somatizzare certe nostre fragilità.
In psicologia prima di prendere in considerazione un effettivo problema, si deve escludere qualsiasi causa organica. Se come riferisce ogni esame risulta negativo, potrebbe esserci una componente emozionale. Non a caso ogni piccola cosa si riconduce al suo organo genitale. Quanti anni ha Erik?
Chiede quale sia la terapia migliore. Ritengo che potrebbe iniziare con una consulenza psicologica che l'aiuterà a focalizzare il problema e successivamente potrà essere indirizzato al tipo di percorso psicologico più adatto a lei.
Resto a disposizione per chiarimenti.
Buona serata.
D.ssa Loredana Ragozzino
Falconara (An)