marco milano domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 17/02/2014

Milano

il suo ex

Ho una compagna da sei mesi e siamo innamorati, molto.
Lei ha un ex convivente (un figlio in comune di 30 anni), è separata. con il suo ex ha un buon rapporto. Hanno un rapporto di aiuto reciproco.
Lui ha le chiavi di casa. E la mia compagna ha le chiavi di lui.
Ne abbiamo parlato: io le ho manifestato perplessità, e lei, rassicurandomi trattarsi di puro spirito di amicizia collaborativa, mi conferma che si sentono sovente (credo quasi tutti i giorni).
Ora ci sono io, l'amore della sua vita (parole sue), quindi non riesco a razionalizzare il perdurare di tale situazione. Se glielo dico lei si inalbera ed è evidente che vuole mantenere lo status quo, ma io sento una stonatura, una sorta di forzatura in tutto questo, anche se sono sicuro dei sentimenti della mia compagna.
Non riesco a risolvermi se affrontare la cosa imponendo una sorta di scelta, o continuare a dire che non condivido, ma non è un problema.

Sono in difficoltà e mi sarebbe utile una valutazione "esterna" sul comportamento di lei, per potermi rapportare al meglio.

Sinceramente grazie.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Antonino Savasta Inserita il 21/02/2014 - 01:13

Gentile Marco, se la sua donna le manifesta il suo amore e lei è certo della sua (di lei) sincerità, provi a cogliere da questa situazione un insegnamento. Mi spiego meglio: provi a scoprire in sé stesso il meccanismo della gelosia e della fiducia. Nella vita, tutto ci dà modo di imparare qualcosa. Se la sua relazione, dalle sue parole è evidente, è solida, cerchi di trarne gli aspetti positivi.
Se questo aspetto introspettivo non dovesse interessarla, se la cosa diventa per lei insostenibile prenda le decisioni del caso.
Cordialmente,
Dottor Antonino Savasta,
Pistoia, Prato.